Volley, Europei 2013: le pagelle di Italia-Bielorussia

oa-logo-correlati.png

Ieri pomeriggio l’Italia batteva la Bielorussia e conquistava la seconda vittoria consecutiva agli Europei 2013 di volley maschile. Di seguito le pagelle degli azzurri scesi in campo ad Odense (Danimarca).

 

DRAGAN TRAVICA: 8. Si ritrova dopo il debutto sottotono. Gli cambiano i compagni e lavora con giocatori con cui non ha gli automatismi da gara, ma risponde egregiamente variando spesso il fronte in attacco e gestendo al meglio i propri attaccanti. Con oculatezza alza nel migliore dei modi ed è bravissimo a non mettere pressioni ai più giovani. Stampa a terra addirittura quattro muroni, il migliore tra le nostra fila, mettendo la ciliegina sulla torta a un gran pomeriggio.

 

SIMONE PARODI: 7,5. Risponde alle critiche post-Danimarca con una prestazione maiuscola culminata in un vertiginoso 71% in attacco. Il martello azzurro spazia a tutto campo, tra bombe e diagonali di rilievo, bombardando la difesa bielorussa che col passare del tempo non ci ha capito più nulla. I sedici punti a referto (top scorer di giornata in coabitazione con altri due azzurri) sono il bottino di Simone che, senza capitan Savani, sembra addirittura giocare meglio.

 

JIRI KOVAR: 7. Parte titolare al posto dell’infortunato Savani. La squadra risente del suo ingresso e fatica tantissimo nel primo set, poi si ritrova e capisce il cambiamento di assetto. Il martello si integra velocemente e risponde con 16 fragorosi punti.

IVAN ZAYTSEV: 6,5. Per una volta non è lui a dover salvare la baracca. L’opposto si limita alla partita ordinaria (per i suoi livelli): stampa a terra 16 punti (47% in attacco), ma gli bastano due piccole accelerazioni per mostrare che il passo è quello dei campioni. Sarà l’arma letale quando arriveranno incontri di alt(r)a levatura.

 

THOMAS BERETTA e MATTEO PIANO: 6,5. I due centrali viaggiano ancora insieme dopo l’eccellente partita contro i danesi. Questa volta bloccano gli attacchi bielorussi a lungo andare e impendo loro di replicare il successo del primo set. Funzionano moltissimo in attacco dove si spingono al 60% e al 67%.

SALVATORE ROSSINI: 6. Dopo l’agitazione del debutto, rientra sui binari e gioca un buon incontro nei set vinti. Male nel primo quando è contratto come tutti i compagni.

LUCA VETTORI, DANIELE MAZZONE, ANDREA GIOVI: S.V.

EMANUELE BIRARELLI. Un solo servizio. Da valutare i suoi problemi lombari: la sua presenza è importantissima.

CRISTIAN SAVANI. In tribuna. Il dolore al ginocchio destro sembra molto importante: staremo a vedere se riuscirà a recuperare magari per i quarti di finale.

 

stefano.villa@olimpiazzurra.com

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top