Volley, Europei 2013: le pagelle di Italia-Bielorussia

oa-logo-correlati.png

Ieri pomeriggio l’Italia batteva la Bielorussia e conquistava la seconda vittoria consecutiva agli Europei 2013 di volley maschile. Di seguito le pagelle degli azzurri scesi in campo ad Odense (Danimarca).

 

DRAGAN TRAVICA: 8. Si ritrova dopo il debutto sottotono. Gli cambiano i compagni e lavora con giocatori con cui non ha gli automatismi da gara, ma risponde egregiamente variando spesso il fronte in attacco e gestendo al meglio i propri attaccanti. Con oculatezza alza nel migliore dei modi ed è bravissimo a non mettere pressioni ai più giovani. Stampa a terra addirittura quattro muroni, il migliore tra le nostra fila, mettendo la ciliegina sulla torta a un gran pomeriggio.

 

SIMONE PARODI: 7,5. Risponde alle critiche post-Danimarca con una prestazione maiuscola culminata in un vertiginoso 71% in attacco. Il martello azzurro spazia a tutto campo, tra bombe e diagonali di rilievo, bombardando la difesa bielorussa che col passare del tempo non ci ha capito più nulla. I sedici punti a referto (top scorer di giornata in coabitazione con altri due azzurri) sono il bottino di Simone che, senza capitan Savani, sembra addirittura giocare meglio.

 

JIRI KOVAR: 7. Parte titolare al posto dell’infortunato Savani. La squadra risente del suo ingresso e fatica tantissimo nel primo set, poi si ritrova e capisce il cambiamento di assetto. Il martello si integra velocemente e risponde con 16 fragorosi punti.

IVAN ZAYTSEV: 6,5. Per una volta non è lui a dover salvare la baracca. L’opposto si limita alla partita ordinaria (per i suoi livelli): stampa a terra 16 punti (47% in attacco), ma gli bastano due piccole accelerazioni per mostrare che il passo è quello dei campioni. Sarà l’arma letale quando arriveranno incontri di alt(r)a levatura.

 

THOMAS BERETTA e MATTEO PIANO: 6,5. I due centrali viaggiano ancora insieme dopo l’eccellente partita contro i danesi. Questa volta bloccano gli attacchi bielorussi a lungo andare e impendo loro di replicare il successo del primo set. Funzionano moltissimo in attacco dove si spingono al 60% e al 67%.

SALVATORE ROSSINI: 6. Dopo l’agitazione del debutto, rientra sui binari e gioca un buon incontro nei set vinti. Male nel primo quando è contratto come tutti i compagni.

LUCA VETTORI, DANIELE MAZZONE, ANDREA GIOVI: S.V.

EMANUELE BIRARELLI. Un solo servizio. Da valutare i suoi problemi lombari: la sua presenza è importantissima.

CRISTIAN SAVANI. In tribuna. Il dolore al ginocchio destro sembra molto importante: staremo a vedere se riuscirà a recuperare magari per i quarti di finale.

 

stefano.villa@olimpiazzurra.com

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top