Tennis: confermata la squalifica di Marin Čilić

oa-logo-correlati.png

A sollevare il polverone era stata, a fine luglio, la stampa croata (clicca qui per l’articolo). Allora, un giornale del Paese balcanico accusò il tennista Marin Čilić di essere stato trovato positivo ad un controllo antidoping svoltosi durante il torneo di Monaco di Baviera. La stampa croata accusò anche l’ITF di aver concordato con il tennista un finto infortunio per il torneo di Wimbledon, così da non far sapere della positività e della relativa squalifica.

Quasi due mesi dopo, la notizia della positività di Marin Čilić è stata confermata. In un controllo di maggio, infatti, il tennista croato è risultato positivo alla niketamide (o coramina), una sostanza che stimola l’attività cardiaca e respiratoria, spesso utilizzata in campo medico in caso di collasso. La squalifica, che ha avuto inizio il 1° maggio scorso, avrà la durata di nove mesi: il 24enne, semifinalista agli Australian Open nel 2010 ed ex numero 9 del mondo, potrà tornare in campo a partire dal 31 gennaio 2014.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

scroll to top