Short Track,Coppa del Mondo: primo weekend positivo per l’Italia

oa-logo-correlati.png

La prima tappa della Coppa del Mondo di short track ha regalato subito una prima gioia all’Italia, con la medaglia di bronzo conquistata dalla staffetta femminile. Il quartetto azzurro, formato da Arianna Fontana, Martina Valcepina, Lucia Peretti ed Elena Viviani si è espressa su ottimi livelli in tutto il fine settimana, perchè, oltre al terzo posto finale, è arrivato anche il record italiano in batteria. Per l’ennesima volta la nostra staffetta ha dimostrato di poter competere con le nazioni più forti e tutto ciò fa bene sperare nono solo per i prossimi appuntamenti della World Cup, ma soprattutto in chiave olimpica.

Rimanendo sempre nel settore femminile, la migliore è sicuramente stata Arianna Fontana, capace di raggiungere la finale nei 1500m e nei 1000m e la semifinale nei 500m. La valtellinese si conferma una pattinatrice davvero completa, che sa ottenere risultati in ogni specialità. Solamente un pizzico di sfortuna ha privato Arianna di una possibile medaglia, soprattutto nella gara più lunga, quando un contatto con la coreana Cho ha costretto l’azzurra a dire addio ai sogni di podio.

Dopo una prima giornata straordinaria, Martina Valcepina non è riuscita a replicare il tutto anche nelle due semifinali disputate nei 1500m e nei 500m. C’è grande rammarico soprattutto nel gara più corta, perchè, prima di scivolare a terra, l’azzurra si trovava comodamente in testa e sembrava ormai certa dell’approdo in finale. Resta comunque un primo appuntamento di coppa positivo, vista anche la medaglia di bronzo conquistata in staffetta.

Rimanendo sempre in tema di quartetto azzurro, non si possono non notare i progressi fatti da Lucia Peretti ed Elena Viviani. Per entrambe oltre al bronzo guadagnato in staffetta ci sono buoni risultati anche nelle gare individuali, come la FinaleB raggiunta dalla Peretti nei 1500m.

 

In campo maschile la notizia più bella è il ritorno alle competizioni di Nicola Rodigari, dopo che quest’ultimo aveva deciso di porre fine alla sua carriera due anni fa. Il valtellinese ha bisogno di ritrovare il ritmo gara, per tornare ad essere quel pattinatore capace di conquistare 20 ori agli Europei, ma anche un argento olimpico e tre bronzi mondiali.

Buon weekend anche da parte di Yuri Confortola, che ha raggiunto la FinaleB nei 1500m, mentre è stato squalificato nei preliminari dei 1000m, dove invece Tommaso Dotti ha raggiunto i quarti di finale. Purtroppo gli azzurri non riescono ancora ad essere troppo competitivi nelle gare più veloci, perchè anche Anthony Lobello è stato eliminato troppo presto in batteria.

Nella prossima ed imminente tappa di Seoul speriamo in un pronto riscatto da parte degli uomini, mentre una conferma di quello che si è visto sul ghiaccio cinese da parte delle azzurre.

 

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

foto tratta da corriere.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

foto tratta da

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top