Pattinaggio rotelle, Mondiali: una grandissima Italia, nel segno di Francesca Lollobrigida

oa-logo-correlati.png

Si sono conclusi nella giornata di domenica scorsa i Mondiali di pattinaggio a rotelle, in quel di Ostenda (Belgio), e per l’Italia l’avventura iridata ha avuto dei risvolti fantastici.

La spedizione azzurra si è rivelata, innanzitutto, all’altezza della situazione ed ha molto ben figurato ottenendo il secondo posto finale nella classifica per nazioni alle spalle solo della Colombia, dominatrice incontrastata della kermesse.

Ottimo il bottino finale di 21 medaglie, con 5 ori, 6 argenti e 10 bronzi, che sottolinea la bontà di un lavoro splendido eseguito dai tecnici federali in questi mesi proseguendo una pianificazione annuale iniziata pochi mesi fa con i Campionati Europei, dove l’Italia ha dominato.

La mattatrice per i nostri colori è stata certamente Francesca Lollobrigida, autrice di uno splendido “poker mondiale”, che ha veramente estasiato gli appassionati italiani e conquistato il pubblico locale con prestazioni da libro dei record; ora per la romana però, arriverà la sfida più difficile: lo speed skating olimpico sul ghiaccio.

Davvero di livello anche le prestazioni di Fabio Francolini ed Erika Zanetti, i quali hanno dimostrato di saper mantenere livelli di rendimento molto alti, pur non ottenendo l’alloro più ambito.

Molto bene, infine, anche la linea giovane della nazionale ben rappresentata dal reparto juniores che si è contraddistinto con l’affermazione di Linda Rossi e il comportamento delle staffette.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

michele.cassano@olimpiazzurra.com

One Reply to “Pattinaggio rotelle, Mondiali: una grandissima Italia, nel segno di Francesca Lollobrigida”

  1. Luca46 ha detto:

    Francesca Lollobrigida si dedicherà totalmente al ghiaccio o manterrà entrambe le attività?

Lascia un commento

scroll to top