Mondiali canoa slalom: nel 2006 andò così…

oa-logo-correlati.png

A distanza di 7 anni Praga torna a ospitare i campionati del mondo di canoa slalom. Edizione, quella del 2006, caratterizzata dalla pioggia che si abbatté sulla capitale ceca in tutti e quattro giorni di gara. Mondiali indimenticabili per l’Italia con la splendida medaglia d’oro conquistata da Stefano Cipressi nel K1 slalom. 

Mai nella storia, infatti, l’Italia aveva conquistato l’oro iridato nel k1 slalom individuale. L’allora 23enne, in forza al centro sportivo della Marina Militare, ci riuscì con due manche perfette, precedendo il francese Julien Billaut, l’inglese Campbell Walsh e l’altro azzurro Diego Paolini. Alcuni mesi dopo, in seguito alle proteste sulla regolarità della seconda manche di Cipressi, la federazione internazionale decise di assegnare la medaglia d’oro anche al transalpino Billaut, oggi allenatore della squadra australiana.

E’ invece pronto a una nuova avventura il bolognese che gareggerà tuttavia nel C1 insieme al neo campione italiano Roberto Colazingari (Corpo Forestale dello Stato) e a Pietro Camporesi. Quest’ultimo scenderà in acqua anche nel C2 maschile insieme a Roberto Ferrari (Aeronautica Militare).

Le speranze di salire sul podio nel K1 sono riposte invece su Daniele Molmenti (Corpo Forestale dello Stato), Giovanni De Gennaro (Corpo Forestale dello Stato) e Andrea Romeo (Marina Militare). Il campione olimpico di Torre di Pordenone quest’anno ha gareggiato col contagocce e ai recenti campionati italiani disputatisi in Val di Sole, non è sembrato brillantissimo chiudendo in quarta piazza. Siamo certi tuttavia che l’atleta del Corpo Forestale dello Stato farà di tutto per non interrompere la striscia che lo vede sul podio da due mondiali consecutivi: oro a Tacen nel 2010, con il bronzo a squadre e argento a squadre nel 2011 a Bratislava.

Al femminile l’Italia punta forte su Stefanie Horn (CC Brescia) e Clara Giai Pron (Corpo Forestale dello Stato). Per la vicecampionessa europea entrare in finale non sarà semplice visto l’elenco partenti che comprende tutte le big della disciplina.

Le gare saranno trasmesse in diretta da Rai Sport 1.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@olimpiazzurra.com

Tag

Lascia un commento

Top