Lotta, Mondiali: due ori iraniani nella prima giornata

Lotta-libera-Hassan-Farman-Rahimi.jpg

I Campionati Mondiali di Budapest si sono aperti con la lotta libera maschile, che ha portato due medaglie d’oro all’Iran ed una all’Armenia. In questa specialità non sono iscritti italiani.

Nella categoria -55 kg, la medaglia d’oro è andata all’iraniano Hassan Farman Rahimi (foto), che ha sconfitto in finale l’indiano Amit Kumar. Le medaglie di bronzo sono finite al collo del turco Sezar Akgül, già argento nel 2009 a Herning (Danimarca) e del russo Nariman Israpilov.

La vittoria ha invece sorriso all’armeno David Safaryan nella categoria -66 kg. Il 24enne quest’anno aveva già vinto l’oro ai Campionati Europei, e conferma così il suo dominio in questa categoria. A farne le spese è stato il cubano Liván López Azcuy, vincitore del bronzo olimpico a Londra 2012. Il podio è stato completato dal giovane russo Magomed Kurbanaliev, oro quest’anno alle Universiadi, e dal mongolo Mandakhnaran Ganzorig.

L’ultima categoria impegnata ieri era la -96 kg, che ha visto un altro oro iraniano, grazie alla vittoria di Reza Yazdany, capace di battere in finale l’azero Khetag Gazyumov, plurimedagliato ai Mondiali e alle Olimpiadi. La Russia ha ottenuto il terzo bronzo con Anzor Boltukaev, mentre per l’Ucraina quella del campione europeo Pavlo Oliinyk è stata la prima medaglia della competizione iridata.

Clicca qui per i convocati dell’Italia

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

MTI Fotó: Illyés Tibor

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top