Judo, anno zero per l’Italia?

oa-logo-correlati.png

Il “nuovo corso” del judo azzurro è iniziato solamente in febbraio, ma c’è già chi, dopo le zero medaglie ottenute dall’Italia tra Europei e Mondiali, boccia la nuova guida tecnica. A nostro avviso, però, si tratta di un giudizio troppo affrettato, che non tiene conto di altri fattori importanti che influenzano le prestazioni del judo italiano a livello internazionale.

Lo stop (provvisorio?) di Giulia Quintavalle e di Rosalba Forciniti, nonché il cambio di categoria da parte di Elio Verde, passato dai -60 kg ai -66 kg, hanno minato le basi della squadra italiana degli ultimi anni. Se a questo aggiungiamo l’assenza dalla scena internazionale di Antonio Ciano nella stagione in corso, è facile capire come quest’anno siano venuti a mancare tutti gli atleti che hanno conquistato le medaglie internazionali italiane negli ultimi anni, ad esclusione della sola Edwige Gwend, che infatti è stata tra le migliori sia agli Europei che ai Mondiali.

Oltre che dalla Gwend, segnali positivi sono arrivati anche da Valentina Giorgis e da Domenico Di Guida, unico a salvarsi di una squadra maschile che ha avuto fin troppe difficoltà. La sfortuna è che la Gwend e la Giorgis combattono entrambe nella stessa categoria: a questo punto la soluzione sarebbe quella di applicare ciò che spesso si fa in Francia, cioè di far cambiare categoria ad una delle due atlete, altrimenti rischieranno sempre di “pestarsi i piedi”, soprattutto in vista delle Olimpiadi di Rio, quando solo una delle due potrà partecipare.

Le soluzioni in campo maschile sembrano più lontane, visto che il livello mostrato a questi Mondiali è stato decisamente sotto le attese. A breve termine bisognerà puntare soprattutto su Di Guida, mentre già a partire dall’anno prossimo bisognerà riportare su buoni livelli Elio Verde ed Andrea Regis, oltre a capire se Antonio Ciano è davvero intenzionato a tornare

I risultati dei Mondiali di judo:
DAY 1
DAY 2 DAY 3  DAY 4  DAY 5 DAY 6 DAY 7
MEDAGLIERE INDIVIDUALE
MEDAGLIERE COMPLESSIVO

ISCRIVITI E COMMENTA SUL NOSTRO GRUPPO FACEBOOK

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top