Ginnastica, Mondiali -3: le grandi stelle favorite al volteggio!

oa-logo-correlati.png

Tre giorni ai Mondiali di ginnastica artistica. Dopo aver parlato delle grandi protagoniste che illumineranno l’all-around (cliccate qui per leggere l’articolo), ci soffermiamo sulle stelle che ammireremo sui singoli attrezzi. Iniziamo dal volteggio.

 

Mckayla Maroney è la superfavorita. La stelle statunitense vuole riconfermare il titolo di Tokyo 2011 e a riscattare la delusione olimpica quando cadde e fu costretta all’argento. Gli interventi al ginocchio ormai sono solo un brutto ricordo e non hanno minato le sicurezze della vaulter più forte del Mondo..

 

Simone Biles è pronta ad agguantare una medaglia. Difficile che riesca a superare i pazzi punteggi della sua compagna di squadra, ma ci andrà molto vicina: i numeri visti durante la stagione fanno presagire cose interessanti.  Prevediamo un grosso divario tra i punteggi delle due statunitensi e tutte le altre.

 

La svizzera Giulia Steingruber ha serie possibilità di poter salire sul podio. A Mosca solo pochi mesi fa si è incoronata campionessa europea dimostrando: ora siamo proprio curiosi di vederla in campo internazionale.

Non è da sottovalutare la nordcoreana Hong Un Jong. Ha nel suo repertorio due tra i volteggi più difficili al mondo: Amanar (6.3) e Cheng (6.4). La campionessa olimpica del 2008 è pronta a un nuovo podio?

 

Infinita, eterna e immensa Oksana Chusovitina. A 37 anni la donna dell’artistica è ancora in pista, questa volta col passaporto uzbeko (il suo Paese d’origine) dopo le tante stagioni passate con la Germania. Non manca mai, con una caparbietà immensa: d’argento due anni fa, anche questa volta non mancherà all’appello e potrebbe sorprenderci ancora una volta. Forse l’ultima?

 

Molto dipenderà, però, dalla presenza o meno della grande Sandra Izbasa. Dopo il titolo conquistato a sorpresa alle Olimpiadi, la rumena torna in pedana motivata e convinta di poter far bene, ma si è concentrata più sul corpo libero. Staremo a vedere: una sua assenza aprirebbe ulteriormente la strada verso il podio.

Anche la sua connazionale Larisa Iordache, argento agli ultimi europei ha buone possibilità di entrare in finale. Una medaglia la vediamo un po’ più lontana.

 

Il lotto delle ragazze che ambiscono alle medaglie dovrebbe essere chiuso qui, ma ci sono altre ginnaste che potrebbero ben figurare, entrare in finale e poi sognare.

L’olandese Noel Van Klaren, argento agli ultimi Europei con un bellissimo DTY. Maria Paseka, bronzo olimpico, spesso emozionata e che soffre tantissimo la concorrenza e l’emotività. Le due esecutrici del Produnova: la dominicana Yamilet Pena Abreu e l’egiziana Fadwa Mahmoud che ha vinto l’oro agi Giochi del Mediterraneo: il volteggio più difficile con D Score da 7.0 potrebbe regalare sorprese.

Non dimentichiamoci della vietnamita Thi Ha Thanh Phan, bronzo a Tokyo 2011; della canadese Ellie Black (doppio0 a Londra); dell’olandese Chantysha Netteb; sorprese da Mustafina e Nabieva?

CURIOSITA’: quest’anno ci sono ben dieci ginnaste che vantano una medaglia al volteggio (olimpica, mondiale o europea).

Sandra Izbasa – Oro olimpico 2012, Oro Europeo 2012

Hong Un Jong – Oro olimpico 2008

Mckayla Maroney – Oro mondiale 2011, argento olimpico 2012

Oksana Chusovitina – Argento mondiale 2011

Maria Paseka – Bronzo olimpico 2012

Thi Ha Thanh Phan – Bronzo mondiale 2011

Aliya Mustafina – Argento mondiale 2010

Giulia Steingruber – Oro europeo 2013

Noel Van Klaren – Argento europeo 2012

Larisa Iordache – Argento europeo 2012

 

Ester Vicentelli

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top