Ginnastica, Mondiali -2: le stelle alle parallele! Mustafina vs tutte?

oa-logo-correlati.png

Due giorni ai Mondiali di ginnastica artistica. Continua il nostro viaggio alle scoperte dei migliori talenti di ciascuna specialità. Oggi è il turno delle parallele asimmetriche.

 

La stella, la super favorita è Aliya Mustafina. La Campionessa Olimpica è una spanna sopra tutte ed è pronta a incenerire le avversarie con il suo sguardo penetrante e il talento sopraffino. A Mosca gli staggi le valsero una rimonta da antologia dell’artistica grazie al quale conquistò l’oro europeo. Ad Anversa sfoggerà tutto il suo talento, esibirà il suo nuovissimo elemento (il Seitz) ed è pronta ad acciuffare il tanto desiderato oro. I video degli allenamenti lo hanno dimostrato: è lei la super favorita, nonostante un attacco influenzale delle ultime settimane che potrebbe averle tolto un po’ di smalto.

 

La sua sfidante diretta dovrebbe essere Yao Jinnan. La cinese non è al top a causa di un problema alla caviglia, ma questo non dovrebbe dargli problemi alle parallele. Il suo esercizio è da tenere d’occhio. Ha uno dei D Score più alti della competizione e presenterà anche uno degli elementi più difficili su questo attrezzo:il salto Mo.

Sempre dalla Cina, la grande Huang Huidan con le sue combinazioni mozzafiato e il suo straordinario Piked Jaeger come non lo avete visto mai. Il suo difetto è che è spesso instabile. Alterna routine ai limiti della perfezione a routine concluse con cadute varie. La sua qualificazione dipenderà tutto dalla tensione del momento.

Attenzione: una delle due cinesi potrebbe non qualificarsi lasciando il posto alla connazionale Shang Chunsong, la ginnasta che ha tanto fatto parlare di se per l’elemento che prenderà il suo nome alla rassegna iridata (valore F).

 

Potrebbe stupire Kyla Ross. Il suo esercizio ha “solo” 6.4 di difficoltà, ma la sua esecuzione sempre ai limiti della perfezione potrebbe regalarle una bella medaglia.

Altre ginnaste che hanno maggiori possibilità di accedere alla finale sono: la venezuelana Jessica Lopez, due vuole olimpica che ha fatto faville agli ultimi Pan Am; le tedesche Sophie Scheder, quarta agli scorsi europei, ed Elizabeth Seitz; la russa Nabieva; buone possibilità per le britanniche Downie e Harrold, per la spagnola Popa che porterà delle combinazioni spettacolari e per l’ungherese Noemi Makra. Potrebbe stupire anche un altra delle statunitensi, magari la Biles, o la Dowell se azzecca la sua combinazione di punta. Una menzione per la canadese Kaitlyn Hofland.

 

Ester Vicentelli

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top