Firenze 2013: tra le junior gioia danese con la Dideriksen

oa-logo-correlati.png

La prima gara in linea dei Mondiali di Firenze 2013 termina con un esito sorprendente, premiando un tentativo di fuga da lontano: la campionessa del mondo junior è infatti la danese Amalie Dideriksen, davanti sin dai primi chilometri.

L’attacco in questione è firmato, già nel primo giro,  dall’ucraina Olena Demydova, dalla russa Anastasia Iakovenko e dalla tedesca Anna Knauer, successivamente raggiunte dalla colombiana Jessenia Meneses e dalla stessa Diederiksen; il gruppo, che si riduce prima a quaranta e poi a venti unità, viene condotto nella parte decisiva dalla vicentina Nicole Dal Santo che lavora per le compagne Angela Maffeis e Ilaria Bonomi (la Fidanza perde contatto), ma si sveglia troppo tardi. Ancora sull’ultimo passaggio di Fiesole, infatti, sono le fuggitive a mantenere un margine significativo; a nulla serve il contrattacco in discesa di altre sei ragazze, tra le quali c’è anche l’azzurra Maffeis che oltretutto scivola in discesa. Davanti si giocano la vittoria in tre, perché la Knauer si stacca e la Meneses fora nel momento meno opportuno;  la Dideriksen vince allo sprint precedendo la Iakovenko e la Demydova. Quarto posto per la sfortunata Meneses, quinta la lituana Milda Jankauskaite: ventitreesima Ilaria Bonomi davanti alla Maffeis, ventottesima Dal Santo, ritirata Fidanza. La nuova campionessa del mondo, diciassette anni, quest’anno aveva già conquistato il titolo nazionale di categoria a cronometro, debuttando tra le élite all’Energiewacht Tour, dove aveva colto una serie di discreti piazzamenti.

Oggi pomeriggio la gara maschile Under23. 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top