Europei basket 2013: Ucraina al Mondiale, per l’Italia ultima spiaggia con la Serbia

oa-logo-correlati.png

Qualificazione ai Mondiali rinviata per l’Italbasket, che viene sconfitta dall’Ucraina per 66-58 ed ora affronterà la Serbia per raggiungere il settimo posto, l’ultimo utile per volare in Spagna l’anno prossimo. Ancora una volta fatale l’approccio all’ultimo quarto ed ora qualche incubo comincia a venire.

Ad inizio partita l’Italia è ancora molto contratta e fatica a trovare ritmo. Ci vogliono sei punti di Aradori (saranno dodici alla pausa lunga) e l’ottimo impatto di Melli per costruire un primo break a nostra favore (12-5), ma i nostri avversari resistono e riescono ad avvicinarsi fino al -4 con cui si conclude il primo quarto (17-13). Nella seconda frazione due brutte palle perse di Datome costringono Pianigiani a chiamare il primo timeout e soprattutto permetto all’Ucraina di trovare il primo vantaggio. La reazione del sardo è immediata e supportato da un grande Gentile riporta l’Italia avanti di cinque punti (30-35), ma ancora una volta Jeter e compagni non mollano e riescono proprio con la tripla del play americano di chiudere in vantaggio prima dell’intervallo (35-34).

Alla ripresa del gioco l’Ucraina scappa subito, ma cinque punti di finale di Belinelli riescono a riportare in parità gli azzurri in un momento molto difficile per la nostra squadra. Le due squadre in questa frazione appaiono molto stanche e sono davvero numerosi gli errori (soprattutto da tre punti) e prima dell’ultima sirena è +3 Ucraina sul 51-48.
Purtroppo come ieri sera l’inizio dell’ultimo quarto è incubo e per cinque minuti non riusciamo a trovare nemmeno un punto. Jeter e Gladyr ci spediscono sotto di undici punti (59-48) e per l’Italia è notte fonda. Purtroppo gli azzurri non riescono a reagire ed è l’Ucraina a qualificarsi per il Mondiale, lasciando all’Italia l’ultima chance contro la Serbia.

 

Questo il tabellino completo della sfida

ITALIA – UCRAINA  (17-13; 34-35; 48-51; 58-66)

ITALIA: Aradori 15, Gentile 10, Rosselli, Vitali, Poeta, Melli 8, Belinelli 7, Diener 2, Cusin, Datome 11, Magro 2, Cinciarini 3

UCRAINA: Pustozvonov 8, Jeter 20, Mishula 8, Gliebov, Gladyr 5, Lypovyy 4, Natyazhko 6, Zabirchenko 3, Korniyenko 3, Zaytsev 3, Pustovyi, Kravtsov 6

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

foto tratta da fibaeurope.com

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

WEB TV

7 Replies to “Europei basket 2013: Ucraina al Mondiale, per l’Italia ultima spiaggia con la Serbia”

  1. MARIO82 ha detto:

    Più che altro i nostri lunghi in attacco sono praticamente inesistenti , infatti non so se avete notato che Cusin rifiuta quasi sempre il tiro anche quando viene pescato sotto canestro addirittura uscendo dall’area in palleggio.
    In pratica siamo l’unica squadra che non attacca il canestro con i centri , ne consegue che il nostro gioco diventa sempre più prevedibile e se perdiamo fiducia anche al tiro praticamente e’ game over.

  2. Gabriele Dente ha detto:

    Squadra spuntata, purtroppo, con almeno 5-6 elementi di livello NON internazionale. Il rimpianto è forte, perché con Gallinari e Bargnani avremmo avuto molte più soluzioni in attacco e in difesa. Ora, invece, si rischia una battuta d’arresto che potrebbe compromettere tutto il quadriennio. Perché per questo gruppo l’esperienza del mondiale sarebbe fondamentale nel processo di crescita.
    Comunque i parrucconi di FIBA sono peggio di quelli della FIFA:
    1) non capisco il discorso delle wild card e perché la qualificazione non si debba meritare sul campo;
    2) non accetto il fatto che all’Oceania debba essere di fatto garantito l’en-plein (l’Australia nella politica sportiva mondiale è potentissima, lo so…);
    3) non ammetto che all’Europa siano riservati solo 6 posti, visto che le nazionali europee forti sono tantissime rispetto agli altri continenti.

    1. Federico Militello ha detto:

      Sono d’accordo, andare ai Mondiali sarebbe importantissimo per l’intero quadriennio. Giocare ancora le qualificazioni agli Europei non gioverebbe. Ci credo poco, ma speriamo in un miracolo.

    2. Luca46 ha detto:

      Io ho visto giocatori disimpegnarsi molto bene … Gentile è stato fantastico, Cusin ha avuto un ottimo apporto. Il problema nostro secondo me è che i nostri lunghi non sono pericolosi al tiro e quindi ci aspettano sottocanestro dove non abbiamo centimetri e stazza per fare male. Con Bargnani la musica cambia perchè lo devi seguire o al tiro ti punisce.

  3. Luca46 ha detto:

    Temo non ci sia la possibilità della wild-card. Sarebbe un peccato non andarci ma già parlarne è un successo. Comunque vada sarà stata un Italia meravigliosa certo che resterebbe il rammarico di non essere saliti sul treno per un nonnulla. C’è mancato un soffio con la Lituania, quel maledetto 14-0 del 4° parziale !!! Resta da segnalare comunque che quando di sconfitta si è trattato non è stata una resa incondizionata ma gli avversari se la sono sudata per bene.

  4. Federico Militello ha detto:

    Alla wild-card ci dobbiamo pensare solo da domani sera se avremo perso con la Serbia. Magari servirà a loro e non a noi. Comunque la Fiba ne assegna 4, in teoria per meriti sportivi, in pratica a chi offrirà di più….

  5. MARIO82 ha detto:

    Qualcuno sa se esiste una possibilità che ci diano una wild card per il mondiale qualora dovessimo perdere anche con la Serbia?

Lascia un commento

scroll to top