Europei basket 2013: Lituania fatale per l’Italia, le pagelle degli azzurri

oa-logo-correlati.png

Svanisce il sogno della semifinale, ma non termina l’avventura agli Europeo di basket degli azzurri. La sconfitta con la Lituania costringe gli azzurri quest’oggi a sfidare l’Ucraina per raggiungere la finalina del 5°-6° posto, ma soprattutto per guadagnarsi la qualificazione ai Mondiali del prossimo anno. Facciamo comunque un passo indietro e torniamo al match di ieri sera con le pagelle dei nostri ragazzi:

ARADORI 5: sciagurato il finale della guardia azzurra, che spreca le ultimissime speranze di rimonta. Uno sfondamento, due appoggi sbagliati e una palla persa che lasciano ancora più rammarico per la sconfitta.

GENTILE 7: un’altra grande partita di Alessandro. Segna 15 punti ed è davvero l’ultimo degli azzurri ad arrendersi nel finale. Nel terzo quarto è uno dei fattori del vantaggio azzurro prima dell’ultima sirena

ROSSELLI s.v: pochissimi minuti per lui in campo

VITALI s.v: mai entrato in campo

POETA s.v: stesso discorso fatto per Vitali

MELLI 5,5: non era facile per lui contro i centri lituani e forse le tante energie spese in difesa influiscono in attacco dove segna solo due punti

BELINELLI 7,5: miglior marcatore degli azzurri con 22 punti. Si riscatta dopo una seconda fase non giocata al massimo, con una grande prestazione. Domani con l’Ucraina servirà questo Beli.

DIENER 6,5: senza dubbio la sua miglior prestazione in questo Europeo e proprio per questo non riusciamo a capire il suo non utilizzo nell’ultimo decisivo quarto.

CUSIN 7,5: doveva essere massacrato dai centri lituani ed invece cancella Valanciunas e mette in grande difficoltà anche Montejunas. Semplicemente straordinario.

DATOME 6,5: i problemi alle ginocchia condizionano sicuramente il rendimento del sardo, che termina comunque la gara in doppia cifra e anche in difesa si fa notare per alcune cose molto pregevoli, come la stoppata su Valanciunas

MAGRO s.v: mai entrato

CINCIARINI 6,5: nel terzo quarto il suo show personale fa sognare tutti i tifosi italiani. Purtroppo anche lui non riesce ad uscire dall’incubo dell’ultimo quarto, ma non si può cancellare comunque un’altra buona prova del Cincia

PIANIGIANI 6: il mezzo voto in meno è dovuto al mancato utilizzo di Diener nell’ultimo quarto. Una scelta forse sbagliata, ma comunque ha il merito di aver portato questa squadra al di sopra di ogni aspettativa e a giocarsi l’accesso ai Mondiali domani con l’Ucraina

 

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

foto tratta da fibaeurope.com

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

 

Lascia un commento

Top