Europei Basket 2013: Italia-Ucraina, le pagelle

oa-logo-correlati.png

Questa proprio non ci voleva: domani sarà gara da ultima spiaggia con la Serbia per andare al Mondiale in Spagna, ma i ragazzi di coach Pianigiani sembrano aver tirato il freno e la sconfitta con l’Ucraina fa ancora più male.

Ecco le pagelle degli azzurri:

Aradori 5,5: dimentica lo sciagurato finale con la Lituania, buona prestazione per lui ma nel momento topico del match cala insieme agli altri.

Gentile 5,5: la schiacciata nel secondo quarto è da Nba, ma non si segnala altro: fin qui ha dato il massimo ma sembra anche lui in debito d’ossigeno.

Rosselli n.e.

Vitali n.e.

Poeta n.e.

Melli 6: oggi forse la sua miglior partita dell’Europeo, giocata più da ala grande in attacco che da autentico centro. In difesa fa quello che può contro i lunghi ucraini.

Belinelli 5: dovrebbe trascinarci soprattutto nei momenti di difficoltà, ma pur essendo la nostra guardia più pericolosa e prolifica, anche oggi rende al di sotto delle aspettative.

Diener 5: solo una buona (metà) partita con la Lituania poi nulla più complice l’infortunio: ma siamo sicuri che Poeta non valga nemmeno un secondo sul parquet?

Cusin 5: oggi anche lui è di gran lunga al di sotto della sufficienza: troppi falli inutili che ne condizionano il minutaggio. Una follia per un roster abulico di centri come il nostro.

Datome 6,5: è il migliore in assoluto di questa spedizione ed oggi anche se non riesce a fare gli straordinari causa i soliti problemi alla caviglia dà comunque l’anima fino al 40′.

Magro 6: debutta trovando anche i primi due punti nella manifestazione. Fa quello che può, ma lo fa con impegno e dedizione alla causa.

Cinciarini 5,5: non è quello delle altre gare: impreciso in attacco e poco efficace in difesa, si fa stoppare ad 1′ dalla fine perdendo l’occasione del -3.

Pianigiani 5,5: non va lui in campo, però non concedere nemmeno un minuto ai vari Rosselli, Poeta e Vitali può (a prescindere del potenziale dei tre giocatori ndr) rischiare di fondere il fisico e la mente dei 9 elementi finora impiegati dal coach. Domani con la Serbia sa tanto di ultima spiaggia anche per lui.

 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top