Europei Basket 2013: fantastica Italia, le pagelle degli azzurri

basket-gigi-datome-dailybasket.jpg

L’intera Italia cestistica non si aspettava un avvio simile, forse neanche Simone Pianigiani: incredibile quanto stanno facendo di bello in Slovenia gli azzurri, reduci dal brillante trionfo di poche ore fa contro la Grecia.

Ecco le pagelle degli eroi di Koper:

ARADORI 8: reduce dagli 8 punti contro la Finlandia, gioca una gara pulita ed efficace, come le scelte che compie in attacco. Efficiente.

GENTILE 8,5: in totale i punti sono 16, tutti distribuiti nei momenti chiave della partita: accellerazioni fulminanti che mandano in bestia Trinchieri e tutta la difesa greca, incapace di porre rimedio alla furia agonistica del figlio d’arte. Tempestivo.

ROSSELLI n.e.

VITALI 6: soffre e non poco sotto canestro: è il nono nelle scelte di Pianigiani, l’ultimo nelle rotazioni ma in quei pochi minuti in campo riesce a dare il suo utile contributo alla causa malgrado qualche sbavatura fisiologica. Collante.

POETA 7: con l’assenza di Diener adesso si alternerà con Cinciarini nello spot di play, ma il “guastatore” ha un cuore ed una grinta che sono da esempio per tutti. Esemplare.

MELLI 6: prestazione sottotono per il centro dell’Olimpia, chiamato a dare riposo a Cusin: qualche rimbalzo e fallo subito prezioso, ma poteva fare di più. Impreciso.

BELINELLI 9,5: giù il cappello signori: abbiamo finalmente il Belinelli che volevamo, il leader di questa nazionale che nei momenti decisivi c’è e toglie le castagne dal fuoco. Stupendo.

DIENER n.e.

CUSIN 8,5: solo contro tutti i lunghi greci, ci mette cuore, fisico e testa in difesa, mentre in attacco è di precisione chirurgica. Gigante.

DATOME 9,5: lo trovi sempre lì in campo a lottare, a tratti sembra in difficoltà ma poi trova sempre la soluzione giusta anche se “last minute”. Cuore di capitano, ancora una prova maiuscola e degna dell’Nba. Stratosferico.

MAGRO n.e.

CINCIARINI 8: il jolly di giornata: prestazione perfetta, tempi di gioco precisi, pochissime sbavature e punti pesanti. Sorprendente.

PIANIGIANI 10: nella mente di tutti c’è sempre il time out contro Israele di due anni fa. Questa Italia sa fare “a cazzotti” ma sa anche colpire di fioretto. Condottiero.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Twitter @Giannoviello

Gianluigi.noviello@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top