Canoa slalom: il kayak maschile fiore all’occhiello dello sport azzurro

oa-logo-correlati.png

Il metodo kayak, come l’ha definito il dt Mauro Baron, funziona. L’Italia torna da Praga con una splendida quanto storica medaglia d’oro che premia il lavoro della federazione svolto in questa disciplina. Torna con la consapevolezza di poter contare su un gruppo solido che potrà regalare altre soddisfazioni al Bel Paese.

Daniele Molmenti ha dato prova di tanto sangue freddo quando, dopo l’opaca prestazione nella gara individuale, ha guidato Andrea Romeo e Giovanni De Gennaro nella gara a squadre vinta davanti alla Polonia. Una grande lezione di abilità e tecnica, in una stagione, quella post olimpica, in cui l’atleta del Corpo Forestale dello Stato ha tirato il fiato dopo aver vinto tutto negli anni precedenti.

Non bisogna dimenticarsi nemmeno della decima piazza ottenuta da Giovanni De Gennaro nella gara individuale. Il bresciano è rimasto insoddisfatto della sua prova ma avrà certamente altre occasioni per riscattarsi. “Non so cosa sia successo nel singolo -ha dichiarato in esclusiva il giovane azzurro – dopo la prima penalità ho avuto una reazione decisamente diversa alla semifinale e ho cambiato la strategia di gara. Questo mi ha portato poi a altre due penalità sciocche e a farmi perdere posizioni”.

La finale agguantata dal bresciano del Corpo Forestale è importante anche per un altro motivo: escludendo la rassegna iridata del 2009 di La Seu D’Urgell, infatti, un italiano è sempre riuscito negli ultimi nove Mondiali a terminare tra i migliori dieci. Un dato che fa capire la costanza ad alti livelli del movimento azzurro, sempre capace di sfornare talenti.

1999: Enrico Lazzarotto 9°

2002: Luca Costa 7°

2003: Pierpaolo Ferrazzi 10°

2005: Daniele Molmenti 6°

2006: Stefano Cipressi 1°, Diego Paolini 4°

2007: Daniele Molmenti 5°

2009: Molmenti fuori in semifinale

2010: Daniele Molmenti 2°, Stefano Cipressi 8°

2011: Daniele Molmenti 4° 

2013: Giovanni De Gennaro 10°

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top