Vuelta a Burgos: Nibali e Basso guidano la pattuglia azzurra

oa-logo-correlati.png

Da sempre considerata un test molto attendibile in chiave Vuelta a España, la Vuelta a Burgos di quest’anno presenta una start list di ottimo livello composta da corridori che cercheranno la condizione migliore proprio in vista della grande corsa iberica.

Cinque tappe tutte in linea decreteranno il successore di Daniel Moreno nell’albo d’oro della Burgos: i nomi che potrebbero sostituirlo sono davvero tanti, a cominciare dal colombiano Carlos Betancur che sarà il leader della Ag2r (in questa squadra anche il forlivese Matteo Montaguti e il toscano Rinaldo Nocentini). Vincenzo Nibali difficilmente potrà essere competitivo per la classifica finale, ma comunque la sua presenza nobilita ulteriormente questa corsa: in un’Astana quanto mai azzurra ci saranno Fabio Aru, Valerio Agnoli, Simone Ponzi, Paolo Tiralongo e Alessandro Vanotti. Ivan Basso è un’altra attrazione importante di questa Vuelta a Burgos, anche alla luce della buona condizione messa in luce al Giro di Polonia: al suo fianco, la Cannondale schiera il velocista Daniele Ratto, Federico Canuti, Paolo Longo Borghini e Cristiano Salerno.

Attenzione poi ai colpi di mano dei colombiani di Claudio Corti, su tutti Fabio Duarte e Robinson Chalapud.  Samuel Sánchez (Euskaltel) è un altro nome atteso al varco, al pari di un Nairo Quintana che torna in gruppo dopo lo straordinario Tour de France e del suo compagno di squadra in Movistar Beñat Intxausti. In casa Sky, Dario Cataldo, Vasil Kiryenka e Xabier Zandio dovrebbero curare la classifica, come potrebbe fare Matteo Rabottini per la Vini Fantini (i giallofluo schierano anche il rientrante Daniele Colli, Pierpaolo De Negri, Francesco Failli, Mauro Finetto e Luca Mazzanti).

Giampaolo Caruso, Luca Paolini e Aleksandr Kolobnev guidano invece una Katusha che proverà a ripetere il successo dello scorso anno. Per completare la panoramica sugli azzurri, segnaliamo Giovanni Visconti (Movistar), Salvatore Puccio (Sky) e il velocista Francesco Lasca, in forza alla Caja Rural che con Antonio Piedra, David Arroyo e Amets Txurruka tenterà di movimentare la corsa.

Seguici sulla nostra pagina Facebook e sul nostro gruppo

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

Tag

Lascia un commento

Top