Vincenzo Nibali, obiettivi Vuelta e Mondiale

oa-logo-correlati.png

E’ praticamente impossibile che un corridore sia al 100% della condizione atletica in ogni corsa disputata: fondamentalmente, è questo il motivo per il quale non ci si deve preoccupare nell’osservare le prestazioni di Vincenzo Nibali al Giro di Polonia.

I minuti di distacco accusati sulle Dolomiti (nonostante un coraggioso tentativo di fuga) hanno destato qualche preoccupazione negli appassionati: ma appunto, come si diceva poc’anzi sarebbe stato assolutamente irreale aspettarsi uno Squalo in condizioni migliori al rientro alle corse dopo due mesi, da quello splendido podio rosa di Brescia. Gli obiettivi di Vincenzo sono chiari e definiti già da tempo: prima la Vuelta a España, poi i Campionati del Mondo a Firenze. Per prepararsi al doppio appuntamento, terminato il Polonia, Nibali prenderà parte alla Vuelta a Burgos, proprio in Spagna, dal 7 all’11 agosto.

Entro fine mese lo Squalo sarà nelle condizioni di mordere nuovamente e dunque di vincere. La Vuelta è la corsa che lo ha consacrato tra i grandissimi e sicuramente farà di tutto per concretizzare una quanto mai rara doppietta con il Giro d’Italia: a Firenze, invece, il circuito gli si adatta, ma chiaramente Paolo Bettini dovrà preparare anche delle soluzioni alternative, perché in una corsa di un solo giorno, oltretutto in casa, non sono ammesse defaillance. Ad ogni modo, Vincenzo ha tutte le carte in regola per essere protagonista di un finale di stagione esaltante.

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

Seguici sulla nostra pagina Facebook e partecipa alle discussioni sul nostro gruppo

Lascia un commento

scroll to top