Rugby, The Championship: Springboks a valanga sui Pumas

oa-logo-correlati.png

Tutto facile per il Sudafrica nella prima giornata del Rugby Championship. I ragazzi guidati da Heyneke Meyer infatti, al Soccer City Stadium di Soweto, si sono sbarazzati senza troppe difficoltà della compagine argentina con il punteggio finale di 73-13.

Entrando nel dettaglio degli 80 minuti di gioco, non si può sicuramente dire che ci stata battaglia, anche se nella prima mezz’ora gli argentini hanno provato a mettere in campo le solite doti che li hanno contraddistinti in questi anni, ovvero la grinta e la grande organizzazione difensiva.
Dal 30esimo minuto di gioco però, gli equilibri di questa sfida sono stati rotti dai padroni di casa, i quali hanno per la prima volta varcato la linea di meta avversaria cominciando a scavare un solco che sarebbe diventato man mano sempre più grosso sfruttando molto bene l’indisciplina sudamericana e la voglia di tutti i componenti della panchina di mettersi in luce anche nelle fasi finali del match.

Grande protagonista del match, per i bicampioni del mondo, è stato sicuramente Mornè Steyn, il quale ha convertito dalla piazzola, con percentuali vicine al 100 %,quasi  tutti i calci e le conversioni che i compagni gli hanno “procurato”, in virtù delle otto mete marcate al termine.

J.J. Engelbrecht, nel primo tempo, Strauss, Alberts, De Villers, Du Preez,  Habana, Vermeulen e  Du Plessis, nel secondo tempo, hanno iscritto il loro nome sul tabellino dei marcatori regalando ai padroni di casa anche il punto di bonus addizionale, mentre per l’Argentina il solo a salvarsi è stato l’eterno capitano Contepomi, il quale ha marcato tutti e 13 i punti della nazionale bianco-azzurra.

Ora una settimana di riposo e poi la gara di ritorno dove tutti si attendono che l’Argentina, tra le mura amiche dello Estadio Malvinas Argentinas di Mendoza, possa essere avversario ben più difficile per i sudafricani, i quali, in modo implicito, hanno già lanciato la sfida agli All Blacks.

michele.cassano@olimpiazzurra.com

Foto:dailymaverick.co.au

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top