Mosca 2013, 100m: Bolt comanda, Lemaitre in finale, Vicaut out

oa-logo-correlati.png

Semifinali dei 100m con qualche sorpresa verso l’attesissima finale delle 19.50 che terrà incollati al televisore tre miliardi di persone nel Mondo.

 

All’atto conclusivo parteciperanno: quattro giamaicani, due statunitensi, un britannico e un francese. Nel dettaglio: Usain Bolt, Nesta Carter, Nickel Ashmeade, Kemar Bailey-Cole, Mike Rodgers, Justin Gatlin, James Dasaolu, Christophe Lemaitre.

 

Usain Bolt si esime dagli show prima della partenza e si limita a sottolineare con le mani il suo nome sulla canotta. Non esce ottimamente dai blocchi e si fa fregare da Rodgers, ma poi va via in allungo e chiude in un ottimo 9.92 proprio davanti allo statunitense (9.93). Tra due ore ce lo aspettiamo sub 9.80 per il secondo titolo iridato della carriera.

 

Il migliore in assoluto è il connazionale Nickel Ashmeade che vince in apparente facilità la seconda batteria in 9.90 (personale) davanti all’altro isolano Kemar-Bailey Cole (9.93, personale).

Justin Gatlin ha un ottimo allungo, ma va troppo in difficoltà nei primi30 metri. Lo statunitense riesce a vincere la prima semifinale in 9.94, davanti a Nesta Carter che è sembrato il meno brillante del lotto (9.97).

 

Eliminato a sorpresa Jimmy Vicaut (terzo nella prima serie, 10.01) dopo un’eccellente batteria che lo proiettava assolutamente in finale. All’atto conclusivo ci entra così Christophe Lemaitre che stampa un 10 netto: il primo caucasico a sfondare la barriera (sette volte in carriera) riesce a fare il colpaccio. E pensare che non doveva nemmeno partecipare ai 100m. Gli farà compagnia anche James Dasaolu che riscatta i pasticci delle batterie e passa col primo tempo d ripescaggio (9.97).

Da annotare il roboante 10.00 del cinese Peimeng Zhang, al record nazionale e secondo viso pallido di sempre: solo dei millesimi di differenza nel spalla a spalla con Lemaitre lo estromettono dalla lotta per le medaglie.

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top