Atletica, Diamond League: a Zurigo finali da urlo con il Mondo!

oa-logo-correlati.png

Stasera a Zurigo si disputerà la prima finale della Diamond League, il grande circuito itinerante dell’atletica leggera. In Svizzera sarà spettacolo assicurato con il meglio del meglio chiamato a lottare per i tanto desiderati diamantoni da 40mila dollari.

Quattordici gare in programma (dopo le due di getto del peso disputate ieri) con al via gran parte dei freschi campioni mondiali di Mosca.

 

La grande stella è ovviamente Usain Bolt. Il giamaicano torna in pista con un anno in più sulla carta anagrafica ma con il passaporto timbrato dall’ingresso nella storia conquistato all’ultima rassegna iridata. L’uomo più veloce del Pianeta si cimenterà sui 100m in quella che sarà proprio la rivincita di Mosca, con sette uomini che erano presenti a quella finale. Ci saranno Justin Gatlin (un podio per vincere il diamante), Nesta Carter e compagnia.

 

La connazionale Shelly-Ann Fraser-Pryce, anche lei donna da triplete iridato, sarà impegnata sui 200m che le hanno riso per la prima volta in carriera. Anche in questo caso tutto il meglio della specialità tranne la sfortunata Allyson Felix che si è infortunata in diretta televisiva.

 

Bohdan Bondarenko è l’uomo più atteso. Quanto meno dal punto di vista tecnico, perché mediaticamente c’è Usain a fare la voce grossa. L’ucraino attaccherà di nuovo il record di Javier Sotomayor? Sarebbe il quarto tentativo stagionale e quel 2.45 storico sta sempre più barcollando. Ad aiutarlo nella scalata ci saranno tutti i finalisti di Mosca, senza dimenticare che la lotta per il diamantone è ancora aperta.

 

Attesissimo duello di rivincita tra LaShawn Merritt e Kirani James: dopo il giro della morte in Russia, il grenadino deve assolutamente riscattare quella scoppola quando andò fuori giri per inseguire lo statunitense su un tempo non alla sua portata.

Sui 110m ostacoli David Oliver e i diretti avversari proveranno a scendere sotto i 13” (impresa mai riuscita in stagione) sul palcoscenico che un anno fa regalò il Record del Mondo ad Aries Merritt. Attenzione al rientro di Robles.

 

Sugli 800m, chiunque vincerà la gara si porterà a casa il diamante: la Niyonsaba è infortunata e chiunque potrà approfittarne a partire dalla Sum.

L’asta femminile deve riscattarsi dalla prova opaca di Stoccolma: Silva, Spiegelburg e Suhr si giocano un posto al sole, possibilmente ad alte quote.

Brittney Reese si presenta in pedana dopo lo strabiliante oro in rimonta e va alla caccia del successo nel salto in lungo contro le grandi rivali Okagbare e Proctor.

 

Ayanleh Souleiman (1500m), Aleksandr Menkov (salto in lungo), Zuzana Hejnova (40ohs). Christina Obergfoll (Javelin) e Robert Harting (lancio del disco) sono gli altri campioni del Mondo che completano un parterre davvero stellare.

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top