Ginnastica, Universiadi 2013: sorpresa Kuksenkov. Ottavi 13esimo


Una finale combattutissima e un concorso generale davvero spettacolare alle Universiadi 2013. Quattro ginnasti raccolti in soli 35 centesimi di punto.

La spunta a sorpresa il russo Nikolai Kuksenkov (89.950), ottimo regolarista che spicca agli anelli (15.050), alla sbarra (15.350) e al cavallo con maniglie (14.850). Lui è il miglior ginnasta universitario del Mondo.

Solo terzo il superfavorito David Belyavskiy. Il campione europeo si è dovuto accontentare del bronzo (89.600) a causa di anelli non spettacolari (14.500) e di un amaro corpo libero (14.800); a poco è servito dominare il cavallo con 15.000 e il volteggio con 15.700.

Secondo uno spettacolare Fabian Hambuechen (89.850) che quando decide di scatenarsi è quasi incontenibile. Il tedesco, però, pecca ancora in perfezione e il brutto errore al cavallo con maniglie (13.800) gli costa il titolo.

Oleg Verniaiev, primo dopo la qualificazione proprio come agli Europei, ripete la stessa finale di Mosca e si deve accontentare di un bronzo in condivisione con l’eterno rivale. Il bel ragazzone, campione d’Italia con la Virtus Macerata, paga tantissimo un disastroso cavallo da 13.600.

Da annotare le super parallele di Oleg Stepko (16.050) e il bel corpo libero di Ryohei Kato (15.500).

 

Gli azzurri chiudono sostanzialmente nelle stesse posizioni della qualifica. Paolo Ottavi è 13esimo (84.400) per colpa di un brutto corpo libero (13.800) e di un volteggio non esaltante (13.950), mentre ha ben figurato sugli anelli (14.550), alle parallele (14.250), all’ostico cavallo (13.900) e alla sbarra (14.050).

Paolo Principi si classifica al 17esimo posto (83.350). Pagato tantissimo un grave errore alla sbarra (12.900) e un bruttissimo volteggio (13.550) oltre a delle parallele non al top (13.700). Un vero peccato perché il cavallo era stato eccellente: 14.600 (quinto punteggio di giornata). Conferme al corpo libero (14.300) e agli anelli (14.300).

Domani le finali di specialità.

Lascia un commento

scroll to top