Volley, World League: le pagelle di Italia-Russia

oa-logo-correlati.png

Ieri pomeriggio una grandissima Nazionale maschile di pallavolo faceva l’impresa a Surgut e sconfiggeva la Russia, campionessa olimpica in carica. Queste le pagelle degli azzurri scesi in campo (si replica oggi pomeriggio, ore 14.00, sempre in diretta su RaiSport1).

 

IVAN ZAYTSEV: 9. Ancora lui. Un vero trascinatore, un mattatore autentico, un opposto fantastico. Per il terzo match di fila è lui il top scorer e il miglior giocatore in campo: lo Zar stampa giù 28 punti e non ce n’è più per nessuno.

 

COMPATTEZZA DI SQUADRA: 9. Amalgama giusta, buoni legami tra i rapporti, grande feeling, grandi intese. Una grande Nazionale che nelle ultime settimane è cresciuta continuamente e che, al primo esame importante e in trasferta, si è fatta subito trovare pronta. Avanti così, soprattutto se si sono battuti i campioni (pur in fase di rodaggio). Servirebbe la replica nel pomeriggio per ipotecare la qualificazione alle Final Six della World League.

 

CRISTIAN SAVANI: 8.5. Il capitano ha notevolmente alzato il proprio livello di gioco rispetto alle sfide con Cuba e imprime un martello importante nell’arco del match, soprattutto nel terzo set che è risultato essere quello decisivo. 19 punti rispecchiano sostanzialmente il suo incontro.

SIMONE PARODI: 8. Non dà l’impressione di esprimere la sterzata decisiva, ma i numeri parlano per lui: 10 punti su 18 palloni attaccati.

 

DRAGAN TRAVICA: 7.5. Il regista invisibile. Se con Cuba era stato prolifico sottorete con stampatone continue, questa volta il palleggiatore fa il suo: servire palloni invitanti ai compagni d’attacco. E i punti continui lo premiano, realizzando la missione del suo ruolo: meno si vede, più sta giocando bene.

 

EMANUELE BIRARELLI: 7.5. Ormai ci ha abituato a degli standard pazzeschi e le cinque murate a incontro sembrano diventate una formalità facile facile.

THOMAS BERETTA: 7. Il centrale si riprende dalle due brutte prestazioni contro Cuba e reagisce con addirittura quattro muroni e otto punti complessivi.

 

ANDREA GIOVI: 6.5. Qualche incertezza di troppo sul finire del secondo parziale che è costata la sconfitta nel parziale. Poi si è ripreso alla grande e ha giocato su suoi consueti livelli.

LUCA VETTORI (scambi nel secondo set) e MATTEO PIANO (scambi nel terzo set): s.v.

 

stefano.villa@olimpiazzurra.com

(foto FIVB)

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top