Volley, World League: Italia, sei pazza! Cuore e Iran ko al quinto

oa-logo-correlati.png

Un’Italia strana, dalle tre facce. In una sola parola: indecifrabile. A Sassari, i ragazzi di Mauro Berruto sconfiggono l’Iran per 3-2 (25-22; 25-20; 20-25; 18-25; 15-13) dopo due ore e mezza infernali nella seconda gara del quarto weekend di World League.

Gli azzurri si portano così in testa alla Pool B con 17 punti, una lunghezza di vantaggio sulla Russia, 7 sulla Serbia (3 gare ancora da giocare) e 7 sulla Germania (5 gare da giocare). All’Italia, invece, mancano solo due incontri, da giocare il prossimo weekend nella tana serba di Novi Sad. Solo le prime due classificate si qualificano per la Final Six in Argentina. Tutto è ancora in bilico e, per evitare strani conti, servirà strappare qualche punto dalla prossima trasferta.

 

Berruto ha schierato lo stesso sestetto di venerdì, ad esclusione di Luca Vettori (bocciato come titolare, subentrato in tutti i set): Dragan Travica in palleggio, Ivan Zaytsev opposto, Simone Parodi e capitan Cristian Savani di banda, Thomas Beretta ed Emanuele Birarelli i centrali, Salvatore Rossini il libero.

I primi due set scivolano via lisci come l’olio e non sembrano esserci problemi per portare a casa tre comodi punti. Nel corso del terzo set, però, il nostro sestetto inizia a perdere i colpi. Julio Velasco quadra meglio la sua formazione e si riporta sulla stessa strategia di due giorni fa: attaccare tantissimo e difendere strenuamente, senza lasciare respiro agli avversari.

A questo punto l’Italia va in bambola e non riesce a riorganizzarsi. Il muro cala d’intensità, la fase offensiva iraniana non consente una riorganizzazione rapida e gli azzurri cadono sotto le stampatone avversarie.

I tanti errori (ben 33) complicano ulteriormente le cose. Solo un colpo di coda finale, quello che appartiene alle grandi squadre, riesce a ribaltare un tie-break che sembrava maledetto e a scacciare i pensieri di una doppia, clamorosa sconfitta casalinga con la debuttante del torneo.

Il migliore è il solito Ivan Zaytsev (18 punti).

 

stefano.villa@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

Top