Rugby, LIVE Italia-Scozia: azzurri beffati a tempo scaduto, è 29-30

oa-logo-correlati.png

E’ l’ultima sfida dell’anno per l’Italia di Jacques Brunel, che chiude il Tour in Sudafrica contro la Scozia nel tentativo di riscattare la brutta sconfitta patita contro Samoa. Olimpiazzurra vi accompagnerà durante tutto il match con l’ormai consueta diretta scritta dell’incontro; per seguire tutti i nostri aggiornamenti in tempo reale vi basterà premere il tasto F5 sulla tastiera del vostro computer.

Si conclude nel modo più beffardo possibile la stagione dell’Italrugby, al Loftus Versfeld di Pretoria. La Banda Brunel, nonostante una supremazia netta degli avanti e della mischia, paga le troppe sbavature difensive ed è punita dalla Scozia a tempo ormai scaduto, concludendo con tre sconfitte in tre incontri un Tour sudafricano decisamente negativo, da cui c’è veramente poco da salvare e tanto da imparare.

82′ – Laidlaw trasforma facilmente e condanna l’Italia ad un’amarissima sconfitta. Punteggio finale 29-30.

81′ – Strokosch trova il varco nella difesa e marca la meta. Ora la trasformazione per la vittoria scozzese.

80′ – Splendido intervento difensivo di Chillon, che fa perdere l’ovale all’attacco scozzese, ma la mischia è con introduzione scozzese

79′ – Soffre la difesa italiana ora nei 22!

77′ – Fischio generoso di Hodges in favore degli scozzesi in mischia, che si riportano nei nostri 22.

74′ – Ruba e contrattacca l’Italia con McLean e Masi, ma l’estremo aquilano è catturato dalla difesa scozzese e costretto al tenuto a terra.

72′ – La mischia ara ancora gli scozzesi; Di Bernardo può risalire il campo per un’importante liberazione

71′ – Italia che regge su una prolungata azione multi-fase scozzese sui 5 metri; Laidlaw perde l’ovale nel tentativo di sorprendere le guardie azzurre nel breakdown.

70′ – Esordio azzurro anche per Alberto Chillon, che sostituisce Botes.

70′ – Risalgono il campo gli scozzesi, sfruttando un placcatore azzurro che non rotola via. Touche pericolosa per Parisse&co.

68′ – Non ne sbaglia due Di Bernardo, questo va dentro! 29-23

67′ – Fallo scozzese in touche, Di Bernardo per i pali.

66′ – Non riescono ad uscire palla in mano gli Highlanders, costretti a rifugiarsi in touche.

65′ – Gioco un po’ più tattico ora, touche per la Scozia.

63′ – Primo errore della partita per Di Bernardo. Si resta sul 26-23

62′ – La mischia guadagna un altro penalty; Di Bernardo per i pali.

61′ – Finisce anche la partita di Leonardo Sarto. Al suo posto Luke McLean.

60′ – Non avanza l’Italia a metà campo con ripetuti pick&go, ma la Scozia prima recupera e poi perde nuovamente l’ovale.

58′ – Stupendo piazzato di Di Bernardo! 26-23 e di nuovo vantaggio Italia.

57′ – Indisciplina scozzese in maul a metà campo, Parisse decide ancora per i pali.

57′ – Il pack azzurro, ancora straripante, ottiene un fallo e Di Bernardo risale il campo.

56′ – Meta non convalidata per un passaggio in avanti di Visser a Scott. Mischia azzurra, una distratta difesa azzurra si salva.

55′ – Meta Scozia con Matt Scott. L’arbitro chiama il TMO.

53′ – Dentro Pavanello per un buon Leandro Cedaro in seconda linea. Qualche problema per Morisi, out in favore di Gonzalo Canale. Mischia con introduzione azzurra nella propria metà campo.

50′ – In avanti scozzese su grande placcaggio di Masi, mischia azzurra nei propri 22.

49′ – Finalmente un’ottima difesa da parte della Banda Brunel, che respinge le offensive scozzesi nei 22 e può liberare con Botes.

Dentro Zanni per Bortolami.

47′ – Fallo della difesa azzurra in maul, questa volta avanzante degli scozzesi, che risalgono il campo.
Entra Ghiraldini per Giazzon, De Marchi per Aguero e Cittadini per Castrogiovanni.

46′ – Maul scozzese arginata dagli azzurri, ripartenza in contropiede ma Masi è punito per un tenuto a terra.

44′ – Ancora dentro la lunga gittata di Di Bernardo! 23-23

44′ – Di Bernardo ha l’occasione di riprovarci dalla lunga distanza.

43′ – Buona la partita di Bortolami in touche, ancora in sicurezza il seconda linea zebrato.

42′ – Un cecchino il capitano scozzese, 20-23

41′ – Tenuto a terra di Barbieri, subito occasione per il piede di Laidlaw.

41′ – Si riparte!

Primo tempo: squadre senza grande pressione addosso e ne scaturisce una partita piacevole finora, anche grazie a delle difese non propriamente aggressive. Tanti errori, tanti placcaggi mancati ma ne guadagna lo spettacolo. Azzurri incisivi in fase offensiva, sicuramente con altre motivazioni rispetto ai precedenti due test; dominante la mischia, esordio da sogno per Leonardo Sarto.

40′ – Sull’avanti scozzese si chiude il primo tempo al Loftus Versfeld di Pretoria. Perfetta parità sul 20-20.

40′ – Rimessa laterale scozzese, ultima azione del primo tempo.

40′ – Da metà campo Di Bernardo centra i pali per il 20-20

39′ – Buona azione costruita dall’Italia, si ritorna sul vantaggio e Di Bernardo può tentare dalla lunghissima distanza.

37′ – Laidlaw centra i pali per il 17-20 Scozia.

37′ – Avanza la Scozia anche se con poca convinzione, la difesa azzurra sembra ancora svagata e concede un calcio di punizione a Laidlaw.

32′ – META DI PUNIZIONE ITALIA! Gran lavoro di abrasione della mischia azzurra, che sbaraglia i dirimpettai scozzesi e con la conversione di Di Bernardo pareggia i conti. 17-17

31′ – Ancora in difficoltà la mischia scozzese; pack azzurro che vuole logorare gli avanti britannici con l’ennesima mischia a 5 metri.

30′ – Domina il pack azzurro, altra mischia a 5 metri.

29′ – Mischia a 5 metri con introduzione azzurra.

28′ – E’ ancora Sarto a creare scompiglio nella difesa scozzese, ma il suo offload non è intercettato bene da Sgarbi che non riesce a schiacciare in meta. Ma che azione l’ala classe ’92!

27′ – Difficoltà ad avanzare per i nostri ora, contro un’organizzata difesa avversaria.

25′ – Gran pedata di Di Bernardo, che sposta il gioco nei 22 scozzesi, ma Heathcote è bravo a spazzare successivamente.

23′ – Prolungata azione azzurra nei 22 scozzesi, ma non ci sono sbocchi. Passaggio sbagliato di Parisse e touche per gli uomini di Johnson.

21′ – 17-10 Scozia, Laidlaw centra i pali

20′ – Azzurri che non riescono a trovare la giusta quadratura in difesa; fallo in ruck e occasione per Laidlaw al piede.

19′ – Touche italiana nella nostra metà campo rubata dagli scozzesi

17′ – Conversione di Laidlaw, 14-10

16′ – Azione confusionaria degli scozzesi, Italia ancora distratta e impacciata in difesa (persa di Venditti) e Lamont ne approfitta per la seconda meta. 12-10

14′ – Centra i pali Beto, 10-7 Italia.

13′ – In difficoltà il pack scozzese, costretta al fallo. Chance dalla piazzola per Di Bernardo.

11′ – Prova a sfondare l’attacco azzurro, ma la difesa degli highlanders tiene. Mischia azzurra all’ingresso dei 22.

10′ – Ancora un fallo scozzese e risalita ulteriore del campo da parte degli azzurri.

9′ – Ingresso laterale in ruck scozzese, Di Bernardo può risalire il campo in touche

7′ – Meta Scozia! Grande azione personale di Matt Scott, difesa azzurra distratta e pareggio dopo la trasformazione di Laidlaw. 7-7

5′ – Touche scozzese rubata dagli azzurri, Di Bernardo va lungo al piede.

4′ – Reagisce la Scozia, con una pregevole azione sui 22′; errore però di Scott e touche azzurra.

2′ – Conversione realizzata da Di Bernardo! 7-0

1′ – LEONARDO SARTO! Inizio fenomenale per l’Italia, costantemente in avanzamento nei 22 avversari e in meta facilmente con l’ala bianconera all’esordio in azzurro!

1′ – Kick-off per Alberto Di Bernardo, si parte!

14:12 – Flower of Scotland ora, l’inno scozzese.

14:11 – Inno di Mameli!

14:10 – Squadre in campo al Loftus Versfeld di Pretoria.

14:00 – Benvenuti alla diretta testuale di Italia-Scozia, ultimo test match della stagione per gli azzurri di Brunel, in cerca di riscatto dopo le due batoste rimediate con Sudafrica e Samoa. Alle 14:15 il fischio d’inizio!

Brunel rivoluziona il XV iniziale rispetto alla disfatta di una settimana fa, optando per dieci cambi, tra cui gli esordienti Leandro Cedaro e Leonardo Sarto. Ritorna la coppia di centri formata da Alberto Sgarbi e Luca Morisi che tanto bene ha fatto nel secondo tempo contro il Sudafrica.

Italia: 15 Andrea Masi; 14 Leonardo Sarto, 13 Luca Morisi, 12 Alberto Sgarbi, 11 Giovanbattista Venditti; 10 Alberto Di Bernardo, 9 Tobias Botes; 8 Sergio Parisse (capt), 7 Robert Barbieri, 6 Joshua Furno; 5 Marco Bortolami, 4 Leandro Cedaro; 3 Martin Castrogiovanni, 2 Davide Giazzon, 1 Matias Aguero.
A disposizione: 16 Leonardo Ghiraldini, 17 Alberto De Marchi, 18 Lorenzo Cittadini, 19 Antonio Pavanello, 20 Alessandro Zanni, 21 Alberto Chillon, 22 Gonzalo Canale, 23 Luke McLean.

Scozia: 15 Peter Murchie; 14 Tommy Seymour, 13 Alex Dunbar, 12 Matt Scott, 11 Sean Lamont; 10 Tom Heathcote, 9 Greig Laidlaw (c); 8 Johnnie Beattie, 7 Alasdair Strokosch, 6 David Denton; 5 Al Kellock, 4 Tim Swinson; 3 Euan Murray, 2 Scott Lawson, 1 Alasdair Dickinson.
A disposizione: 16 Fraser Brown, 17 Jon Welsh, 18 Moray Low, 19 Grant Gilchrist, 20 Rob Harley, 21 Henry Pyrgos, 22 Duncan Taylor, 23 Tim Visser.

Arbitro: Leighton Hodges (Wales)

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top