Roland Garros 2013: un grande Fognini non basta, Nadal vince con fatica

oa-logo-correlati.png

Non è bastato un grande Fabio Fognini per battere il re della terra rossa. Rafa Nadal ha sofferto e ha anche tremato contro il ligure, ma alla fine si è imposto in tre set con il punteggio di 7-6 6-4 6-4 in poco meno di tre ore di gioco. Un risultato che lascia comunque molto amaro in bocca, perchè la prestazione dell’azzurro è stata veramente notevole e forse Fabio avrebbe meritato di più. La maggior esperienza di Nadal e il suo saper giocare i punti importanti al momento giusto hanno prevalso sull’istinto, sulla “pazzia” del nostro portacolori, che deve comunque uscire a testa alta da questo Roland Garros.

Nel primo set c’è subito grande battaglia e l’equilibrio viene rotto da Fabio nel quinto gioco, quando strappa il servizio al maiorchino e poi si porta addirittura sul 4-2. Ovviamente mai dar per morto Rafa, che ottiene tre giochi consecutivi e risale fino al 5-4 in suo favore. Il parziale non è ancora finito, perchè Fognini ottiene un altro break e si regala la chance di servire per il set sul 6-5; occasione sprecata perchè lo spagnolo ottiene un fondamentale controbreak. Il tiebreak si decide in pochissimi punti e solo una difesa capolavoro di Nadal, permette al numero tre del mondo di conquistare la prima frazione.

Nonostante la sconfitta nel primo set, Fabio parte subito forte, vincendo il primo game e guadagnandosi una palla break in apertura. Purtroppo anche questa occasione non viene sfruttata e anzi è Nadal a realizzare il break nel game successivo. Un passaggio a vuoto che costa carissimo al ligure, che non riuscirà più a rimontare il campione in carica, nonostante altre tre palle break nel decimo game non sfruttate (la prima grida vendetta).

Il terzo set è un’altra altalena di emozioni e ancora una volta è l’azzurro a fare e disfare il tutto. Fognini stacca completamente la spina del suo cervello e in soli venti minuti Nadal si porta sul 5-1. Quando tutto sembra ormai volgere al termine, ecco che arrivano tre straordinari game giocati da Fabio, che rientra prepotentemente nel match. Purtroppo non basterà, perchè Rafa è più forte e lo dimostra guadagnandosi subito tre palle match. La prima è quella buona e così Nadal guadagna l’accesso agli ottavi, dove sfiderà il giapponese Kei Nishikori.

Finisce così l’avventura dell’ultimo tennista italiano presente nel tabellone maschile, ma Fognini ha dimostrato ancora una volta di essere un giocatore dal talento cristallino e che deve trovare solamente una maggior continuità di rendimento anche all’interno dello stesso match. Il lavoro del coach spagnolo Josè Perlas sta avendo i suoi frutti ed ora non resta che sperare anche in una maggior fortuna nel sorteggio dei tabelloni per vederlo in una seconda settimana di un torneo dello Slam.

 

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

foto tratta da horsemoonpost.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top