Roland Garros 2013: Nadal re di Parigi per l’ottava volta

oa-logo-correlati.png

Il più forte giocatore della storia sulla terra rossa è Rafael Nadal. Il maiorchino è per l’ottava volta in carriera il re del Roland Garros dopo aver vinto la finale con il connazionale David Ferrer con il punteggio di 6-3 6-2 6-3 in due ore e sedici minuti di gioco. Non ci sono più aggettivi per descirivere il fenomeno spagnolo, che ottiene la 59esima vittoria della carriera a Parigi, stracciando ogni tipo di record.

Una vittoria annunciata quella di Rafa, soprattutto dopo il succesos in semifinale contro il rivale Novak Djokovic. In finale Ferrer, che esce a testa alta dopo aver giocato comunque uno strepitoso torneo, ha pagato l’emozione della prima volta e non è mai riuscito ad impensierire Nadal, che ha dominato da fondo campo.

Nel primo set, dopo aver perso entrambi il servizio almeno una volta,  è Rafa ad allungare in maniera decisiva conquistando il break nel settimo e nono gioco della partita e portandosi avanti nel amtch. Nella seconda frazione il copione non cambia e il numero quattro del mondo scappa subito avanti di due break e sul 5-1. Ferrer ha un sussulto d’orgoglio e toglie la battuta all’avversario, che, però, restituisce immediatamente il tutto nel game successivo e vola sul 2-0.
La partita ormai è in cassaforte per Rafa e nonostante il connazionale sia bravo a resistere e non mollare, ecco che arriva l’ultima e decisiva zampata del campione: il break sul 4-3 è una mazzata per Ferrer, che non riuscirà più a reagire. Rafa, nel game dopo, si costruisce due palle match e alla prima chiude con uno dei suoi dritti a sventaglio.

E’ l’apoteosi per il maiorchino. Difficilmente qualcun altro riuscirà nella storia ad eguagliare ciò che ha fatto Nadal in questi anni. Un vero e proprio campione, che ormai è entrato nella leggenda del tennis mondiale.

 

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

foto tratta da bleacherreport.com

Tag

Lascia un commento

Top