Pallanuoto, Settebello: per Barcellona c’è da preoccuparsi?

oa-logo-correlati.png

Non è iniziato al meglio questo 2013 per il Settebello: la nazionale, vice campione olimpica e campione del mondo, guidata da Sandro Campagna, nelle varie competizioni internazionali alle quali ha partecipato, non ha messo in mostra tutto il proprio talento, venendo eliminata prematuramente. I due esempi più lampanti sono: la World League di inizio anno,  nella quale gli azzurri si sono dovuti arrendere per ben due volte all’Ungheria, non raggiungendo così la qualificazione al turno finale, e i Giochi del Mediterraneo di Mersin, conclusi con un deludente quarto posto e con le sconfitte subite da Croazia e Grecia.

Però queste prestazioni non all’altezza del Settebello non devono allarmarci: fin da inizio anno Sandro Campagna e tutti i componenti della nazionale avevano parlato di una preparazione finalizzata alla riconferma del titolo Mondiale a Barcellona (dal 22 luglio). I primi segnali confortanti stanno infatti arrivando, come abbiamo visto nel successo nella Samartzidis Cup, torneo amichevole svoltosi in questi giorni in Grecia.

gianluca.bruno@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top