Italian Softball League: colpaccio Fermana, Bollate in tranquillità

oa-logo-correlati.png

L’Italian Softball League marcia a grandi passi verso la fine della stagione regolare non senza sorprese.
La Dino Bigioni Unione Fermana, nel gruppo B, fa il colpo che potrebbe valerle i playoff: doppia vittoria su Bologna e BlueGirls praticamente escluse dagli spareggi. 5-2, 8-1 (al 5°) i punteggi in favore delle marchigiane, che infilano un parziale di quattro punti consecutivi in gara uno per rimontare, prima di dominare letteralmente il secondo match; molto bene Alicia Herron (doppio fuoricampo prima da 2 e poi da 3) ed Erika Abbruzzetti.
Se Caserta può dirsi certa del primo posto pur avendo osservato il turno di riposo, il programma di questo raggruppamento si completa con la doppietta di Forlì che passa 9-2, 11-0 a Roma. Il primo match è in discesa grazie ad un solo homer di Andrea Montanari, il secondo, dopo una buona resistenza dell’Urbe, esplode letteralmente all’ultimo inning con ben 7 valide e 6 punti (due a testa per Zauli, Onofri e Gianferro).
Nel gruppo A, la sfida di coda tra Specchiasol Bussolengo e Labadini Collecchio si risolve in un pareggio per 2-0, 0-1. Marta Angelillo regala il successo alle parmensi in gara due grazie ad un bunt al tie-break, mentre la prima partita era stata indirizzata sui binari veronesi dall’ottima lanciatrice Daniela Castellani.
La Loggia strappa un pareggio a Legnano e resiste in seconda posizione, per quanto le milanesi e Nuoro siano ancora teoricamente in corsa, per il minor numero di match disputati, per la conquista della piazza d’onore e dunque dei playoff; 3-5, 7-3 il punteggio finale, con Legnano tenuta a galla da un’eccellente Clare Warwick, mentre le torinesi incanalano a proprio favore la prima gara grazie ad un big inning al quarto, quando realizzano ben quattro punti.
Infine, la Sanotint Bollate non si distrae nonostante la certezza del primo posto e passa a Nuoro 4-0, 14-6. Greta Cecchetti è superlativa in gara uno con ben 12 strike out, mentre Elisa Cecchetti, Saskia Kosterink e Kirsten Wadwell segnano i punti della vittoria; gara due vede un allungo delle sarde che si portano sul 4-1, ma tra il quarto e il quinto inning la Sanotint infila ben 13 punti facendo terminare in anticipo la sfida per manifesta superiorità (molto bene Valentina Marazzi e Alice Nicolini).

foto di Bagattini per fibs.it

marco.regazzoni@olimpiazzurra.com

Tag

Lascia un commento

Top