Giro di Svizzera 2013: il percorso e le tappe

oa-logo-correlati.png

Sabato 8 giugno prenderà il via il Giro di Svizzera, tradizionale corsa a tappe che precede il Tour de France e offre un’ottima alternativa a coloro che non partecipano al Giro del Delfinato per preparare al meglio la Grande Boucle. Andiamo ad analizzare il percorso tappa per tappa.

Quinto – Quinto, 8 km, prologo
Come negli scorsi anni il percorso sarà inaugurato da un prologo, che quest’anno si svolgerà a Quinto, su di un tracciato non facile ma nemmeno troppo impegnativo. Ovviamente, deciderà il primo leader della generale.

Quinto – Crans-Montana, 159 km
Leadership che potrebbe cambiare già dopo la seconda tappa, che arriverà a Crans Montana, un arrivo spesso e volentieri sfruttato dagli organizzatori del Tour de Suisse. L’ascesa finale è discretamente impegnativa e potrebbe fare una prima selezione.

Montreux – Meiringen, 205 km
una frazione abbastanza lunga e non certo facile, con una salita di prima categoria che culminerà ad una ventina di chilometri dal traguardo e seguita da una lunga picchiata fino all’arrivo. Un trampolino di lancio ideale per gli attaccanti.

Innertkirchen – Buochs, 174 km
la tappa più facile fino a questo punto della corsa, nonostante ci siano tre GPM, anche se non troppo impegnativi. Potrebbe arrivare la fuga così come si potrebbe concludere con una volata a ranghi quasi compatti.

Buochs – Leuggern, 177 km
anche in questo caso il finale dovrebbe prevedere una volata. Le difficoltà lungo il percorso non sono certo proibitive.

Leuggern – Meilen, 186 km
può essere definita come una frazione mossa, che potrebbe tagliare fuori dal discorso vittoria i velocisti più puri. In ogni caso, i big della generale non dovrebbero essere chiamati in causa.

Meilen – La Punt, 205km
nuovamente una tappa impegnativa, che nel finale presenta la salita di Albulapass, classificata come HC, quindi fuori categoria. La vetta sarà a circa 10 km dal traguardo, tutti in discesa. Potrebbe uscirne rivoluzionata anche la generale.

Zernez – Bad Ragaz, 182 km
non sembra una tappa difficile, ma presenta comunque un discreto dislivello. A meno di 10 dal traguardo una salita di terza categoria che potrebbe cambiare le carte in tavola.

Bad Ragaz – Flumserberg, 26.8 km
una cronoscalata atipica, dato che nella prima parte sarà praticamente piatta. La salita, poi, di 10km, dovrebbe fare la differenza e scrivere la parola “fine” sulla classifica generale.

gianluca.santo@olimpiazzurra.com

Foto: Bettini Photo

Tag

Lascia un commento

Top