Giochi del Mediterraneo 2013: medaglia di legno per il Settebello

oa-logo-correlati.png

Arriva una grande delusione dalla piscina Macit Özcan Yüzme Havuzu di Mersin, sede dei Giochi del Mediterraneo 2013, che ospita i match di pallanuoto: il Settebello guidato da Sandro Campagna, dopo un periodo pieno di medaglie, scende giù dal podio. Lo fa, per fortuna, in una competizione dal contesto limitato che presentava però alcune squadre con la formazione tipo, ad esempio Croazia e Grecia. Da ricordare che l’Italia della pallanuoto non scendeva dal podio dei Giochi del Mediterraneo dal 1997 ed era reduce dal terzo posto di Pescara 2009. Gli azzurri, campioni del mondo in carica e vice campioni olimpici, sono stati sconfitti dagli ellenici nella finale per la medaglia di bronzo, in un match equilibratissimo terminato con il risultato di 9-8. Ora toccherà a Sandro Campagna far dimenticare subito questa delusione e puntare tutto sulla conferma del titolo iridato nel Mondiale di Barcellona.

Ecco i tabellini della partita:

Grecia-Italia 9-8
Grecia: Tsalkanis, Mylonakis 1, Gouvis, Genidounias, Fountoulis 2, Pontikeas, Christos Afroudakis 1, Delakas 1, Mourikis 2, Kolomvos 1, Gounas 1, Vlachopoulos, Galanidis. All. Kehagias.
Italia: Tempesti, Perez 1, Figlioli, Giorgetti 2, Felugo, Figari, Gallo 2, Presciutti 1, D. Fiorentini, Aicardi 2, Sadovyy, Del Lungo. All. Campagna.
Arbitri: Reemnet (Ola) e Colominas (Spa).
Note: usciti per limite di falli Figlioli (I), Gouvis (G) e Pontikeas (G). Gitto squalificato per la brutalità commessa nella partita con la Croazia.

 

Lascia un commento

Top