Giochi del Mediterraneo 2013: i convocati del Karate

oa-logo-correlati.png

Cinque uomini ed altrettante donne: la spedizione azzurra del Karate ai Giochi del Mediterraneo 2013 di Mersin sarà composta da dieci atleti e di questi in 4 sono già andati a medaglia a Pescara 2009.

Luigi Busà – 26enne piemonte di Avola in forza alla Forestale – dopo l’argento nel kumite categoria 75 kg ottenuto in Abruzzo, tenterà la scalata al gradino più alto del podio: 4 anni fa a sconfiggerlo fu il francese Kenji Grillon.

Debutto assoluto in campo internazionale invece per il giovane 21enne Gianluca De Vivo: campano di Pagani, tesserato per lo Shirai Club di San Valentino Torio, proverà a raggiungere il podio nella categoria 67 kg, forte dei due titoli italiani ottenuti finora in carriera.

Esordio fuori dai confini nazionali anche per il 20enne napoletano Luca Maresca: categoria 60 kg, tesserato per la Wellness Zone, il campione italiano di categoria raccoglierà la pesante eredità di Michele Giuliani, oro a Pescara 2009.

Ha partecipato a due Mondiali e due Europei, ma è al debutto nella rassegna mediterranea anche il palermitano Nello Maestri. Il 26enne atleta dell’Esercito è bi-campione italiano negli 84 kg e proverà a fare meglio di Salvatore Loria, argento a Pescara quattro anni or sono.

Con i suoi 31 anni è il veterano del gruppo ed anche il più titolato: Stefano Maniscalco a Mersin parteciperà per la terza volta ai Giochi del Mediterraneo; a Pescara fu solo bronzo, ma ad Almeria fu doppio oro anche nell’Open. Del resto per il palermitano delle Fiamme Gialle parlano i 7 titoli italiani, 3 europei e 2 mondiali.

In campo femminile, la foggiana Selene Guglielmi proverà a migliorare il bronzo ottenuto nei 55 kg a Pescara: l’atleta 29enne delle Fiamme Oro farà leva sulla grande esperienza internazionale (6 mondiali e 7 europei all’attivo oltre a 5 titoli italiani) per andare nuovamente a medaglia.

Argento a Pescara nei 61 kg, Laura Pasqua proverà ad ottenere il metallo più prezioso da aggiungere ad un palmares che conta finora 5 titoli italiani e partecipazioni a Mondiali ed Europei.

Un oro Mondiale ed uno Europeo, nove titoli italiani, ma nessuna medaglia ai Giochi del Mediterraneo: proverà a sconfiggere questo tabù Greta Vitelli: umbra di Narni, la 29enne è favorita per il podio nei 68 kg.

Giorgia Gargano invece proverà a far andare nuovamente l’Italia a medaglia nei 50 kg, dopo l’exploit pescarese di Sara Cardin: la 23enne di Ladispoli è al debutto assoluto in ambito internazionale ma si farà forza con il peso dei due titoli italiani ottenuti in carriera.

Mascotte del gruppo e tra le più giovani dell’intera spedizione azzurra, Chiara Zuanon da Camposampiero avrà di sicuro una grande iniezione d’esperienza: nei 68 kg la 19enne veneta si farà certamente valere.

gianluigi.noviello@olimpiazzurra.com

Twitter: @Giannoviello

 

 

Lascia un commento

scroll to top