Giochi del Mediterraneo 2013: anche gli atleti paralimpici presenti

Nuoto-Paralimpiadi-Federico-Morlacchi.jpg

Si è visto qualche volta in alcuni eventi di atletica: nei meeting, nelle maratone, ma anche ai Mondiali, a volte si sono organizzate gare paralimpiche in concomitanza con gli eventi per normodotati. Per la prima volta, però, gli atleti diversamente abili potranno far parte di una grande manifestazione multisportiva non dedicata esclusivamente a loro.

Certamente le Paralimpiadi restano l’evento clou per questi sportivi, ma pur svolgendosi negli stessi luoghi dei Giochi Olimpici, queste sono in genere organizzate qualche settimana dopo, e godono certamente di un’attenzione minore, nonostante siano in continua crescita. L’inserimento dell’atletica e del nuoto paralimpici, sebbene in modo limitato, ci sembra quindi un’ottima maniera per attirare l’attenzione su questi sport in occasione dei Giochi del Mediterraneo.

Per l’atletica, le gare previste sono quelle dei 1500 m T54, sia al maschile che al femminile, uno degli eventi più spettacolari del programma paralimpico. Per il nuoto sono in programma i 100 m stile libero S10, anche qui in versione sia maschile che femminile.

L’altra innovazione, ancora più radicale, consiste nel fatto che questi eventi non si svolgeranno a fini dimostrativi, ma faranno parte integrante dei Giochi del Mediterraneo 2013 e quindi varranno anche per il medagliere finale.

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top