Confederations Cup 2013: Italia-Uruguay 5-4 (d.c.r), le pagelle degli azzurri

oa-logo-correlati.png

Questa volta la lotteria dei calci di rigore premia l’Italia, che batte l’Uruguay e sale sul gradino più basso del podio in questa Confederations Cup. I tempi regolamentari si erano chiusi sul 2-2, dopo i gol di Astori e Diamanti e la doppietta di Cavani. Ecco le pagelle degli azzurri:

BUFFON 7: splendida la doppia parata su Forlan, ma sulla punizione di Cavani è poco reattivo. Bravissimo nella lotteria dei rigori, dove ipnotizza per tre volte i tiratori uruguiani

MAGGIO 5,5: con la difesa a quattro è meno incisivo e spinge poco. Forse uno di quelli che ha pagato maggiormente la semifinale con la Spagna

CHIELLINI 6: marcare Cavani e Suarez non è compito facile, ma il centrale azzurro si destreggia bene.

ASTORI 5,5: bravo a farsi trovare pronto al momento giusto in occasione dell’1-0, ma da un suo disimpegno errato parte l’azione del pareggio uruguaiano.

DE SCIGLIO 6: da alcune sue percussioni nascono le migliori occasioni del primo tempo. Un’altra prestazione che conferma tutto il suo talento. Peccato per l’errore dal dischetto.

DE ROSSI 6: ottimo primo tempo dove catalizza tutti i palloni. Nella ripresa crolla fisicamente e con lui sparisce l’Italia.

MONTOLIVO 5,5: spento e stanco, fatica a trovare il ritmo giusto. Sbaglia molti lanci e fatica in fase di impostazione. L’espulsione pare eccessiva.

CANDREVA 6: uno dei piu propositivi, soprattutto nel primo tempo. Paga il calo fisico nella ripresa, ma cerca comunque di farsi vedere in zona offensiva

DIAMANTI 6,5: da sue due magie su calcio piazzato arrivano le reti azzurre. Cerca sempre la giocata e merita la prima gioca con la maglia della nazionale.

EL SHAARAWY 5: Doveva essere la sua serata, ma salvo per alcune accelerazioni improvvise il faraone ha fatto poco o nulla.

GILARDINO 5: lavora tanto per la squadra, fa tante sponde e prende molti falli, ma non è mai pericoloso davanti alla porta.

AQUILANI 5,5: entra in un momento non facile per l’Italia e alcune volte sbaglia palloni per la troppa fretta. Freddo dal dischetto.

GIACCHERINI 6: ancora una volta ci mette tanta corsa e buona volonta. La nota più lieta della Confederations azzurra.

BONUCCI 6: attento e diligente nel chiudere le offensive dell’Uruguay.

PRANDELLI 6,5: torniamo a casa con il terzo posto, dopo aver sfiorato la finale. Oggi eravamo stanchi, ma i ragazzi non hanno mai mollato. Esperienza comunque molto positiva.

 

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

foto tratta da meteoweb.com

Tag

Lascia un commento

Top