Calcio: verso Repubblica Ceca-Italia, vietato distrarsi

oa-logo-correlati.png

In attesa di pensare alla Confederations Cup, l’Italia sarà in campo questa sera a Praga contro la Repubblica Ceca per continuare ad inseguire la qualificazione alla fase finale dei Mondiali 2014 in Brasile.

Contro i padroni di casa, distanti cinque punti in classifica, un successo significherebbe strada ormai spianata verso la rassegna in terra sudamericana, ma la sfida si preannuncia ostica per i ragazzi di Cesare Prandelli. Ad una sola partita dal giro di boa del gruppo A, infatti, il vantaggio sulla seconda è significativo (più tre sulla Danimarca che è scesa in campo una volta in più), ma non va gettato al vento.

Per questo, il tecnico ex viola ha chiesto ai suoi ragazzi la massima concentrazione possibile, senza pensare al “fascino” dei prossimi incontri della Confederations. Scenderà in campo un’Italia decisamente rodata, composta per 10/11 dai reduci della finale europea di Kyev con la sola novità di Stephan El Shaarawy al posto di Antonio Cassano in attacco. Spazio, dunque, a ben sei juventini (Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellin, Pirlo e Marchisio), quattro rossoneri (Abate, Montolivo, Balotelli e lo stesso Faraone) ed al solo romanista Daniele De Rossi.

Accantonati dunque gli esperimenti visti contro San Marino: stasera si fa sul serio e i tre punti sono fondamentali per volare in Brasile con la consapevolezza di tornarci tra un anno per riscattare il flop sudafricano.

 

francesco.caligaris@olimpiazzurra.com

Twitter: @FCaligaris

Tag

Lascia un commento

Top