Atletica: al Meeting di Hengelo la Silva vola a 4.90 m

Atletica-Asta-Yarisley-Silva.jpg

Prestazione storica quella della cubana Yarisley Silva, che sembra migliorarsi quasi ad ogni uscita. La vicecampionessa olimpica ha stabilito la miglior prestazione mondiale stagionale nel meeting di Hengelo (Olanda), volando a quota 4.90 metri, che fanno di lei la terza donna della storia dietro all’inarrivabile russa Elena Isinbajeva ed alla statunitense Jennifer Suhr. La Silva ha preceduto nel meeting olandese le russe Svetlana Feofanova (4.60 m) e Aleksandra Kirjašova (4.50 m).

L’altra prestazione di rilievo è stata quella del polacco Piotr Małachowski, che ha stabilito a sua volta il primato mondiale dell’anno ed il record nazionale dl lancio del disco, facendo volare l’attrezzo a 71,84 m. Małachowski si è così inserito al quinto posto dei migliori discoboli di sempre, ed ha sconfitto il formidabile tedesco Robert Harting (69,91 m quest’oggi) ed il connazionale Robert Urbanek (64,89 m).

La svedese di origini etiopi Abeba Aregawi ha invece migliorato il record nazionale del Paese scandinavo sugli 800 metri, portandolo a 1’59”20. Unica a scendere sotto i due minuti, la Aregawi ha preceduto la bielorussa Marina Arzamasava e la britannica Hannah England.

Infaticabile il francese Pierre-Ambroise Bosse che, due giorni dopo il podio del Golden Gala con tanto di record personale, è tornato in pista aggiudicandosi gli 800 maschili sul sudafricano André Oliver e sul polacco Marcin Lewandowski.

Sui 200 metri, l’olandese Churandy Martina ha stabilito il record del meeting (20”23) davanti a James Ellington (Gran Bretagna) ed a Ramon Miller (Bahamas). Diego Marani ha chiuso quinto con il suo personale stagionale (20”92).

Immagine: radiorebelde.cu

giulio.chinappi@olimpiazzurra.com

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top