Ginnastica, le avversarie dell’Italia a Jesolo: è grande USA

Il Trofeo Internazionale di Jesolo si avvicina a grandi passi. Sabato, infatti, si apriranno i battenti per il quadrangolare più importante della stagione. Dopo aver presentato le ginnaste italiane seniores (cliccate qui per leggere l’articolo) e juniores (cliccate qui per leggere l’articolo) che si stanno allenando al PalAlgeco di Brescia, oggi parliamo delle nostre avversarie (limitatamente alle seniores): USA, Giappone, Svizzera.

 

STATI UNITI D’AMERICA. Sono indubbiamente la formazione favorita per la vittoria finale, anche se hanno dovuto fare a meno di Katelyn Ohashi, rimasta a casa per un infortunio. E’ una grande Nazionale, la migliore disponibile al momento visto che quattro quinti delle Fierce Five non si stanno allenando. Saranno tutte agli ordini della grande Martha Karoliyi.

          KYLA ROSS. La grande star dell’evento. L’unica delle favolose Fierce Five ad aver proseguito gli allenamenti dopo la conquista dell’oro olimpico a squadre, riportato in patria dopo sedici anni (mancava da Atlanta 1996). Il suo inverno, però, è stato parecchio travagliato, con un infortunio al tallone che ha reso difficile gli allenamenti. Cresciuta in altezza, la sedicenne sta cercando di modificare i suoi esercizi. Le parallele sembrano esser diventate il suo attrezzo preferito, mentre in precedenza si muoveva molto bene alla trave. Non si sa ancora se a Jesolo si esibirà in tutte e quattro le specialità, ma quasi certamente la vedremo sui 10cm. Una curiosità: all’American Cup, durante la prova podio, ha provato il movimento Ferrari sotto gli occhi di un divertito Enrico Casella che ha alzato il pollice per complimentarsi. Ricordiamo che Kyla ha già vinto Jesolo sia da senior che da junior.

 

          SIMONE BILES. Si è rivelata al grande pubblico con un grandissimo secondo posto alla recente American Cup, dove ha pagato una caduta alla trave (che le è costata la vittoria a scapito della Ohashi) riscattata, però, con un pazzesco Tsukahara in uscita. Nelle sue corde ha un grandissimo Amanar e delle eccellenti combinazioni alle parallele. Al corpo libero spicca uno Tsukahara e doppio teso. Sicuramente una delle più grandi promesse della Nazionale a stelle e strisce, pronta a sorprendere anche tutta la platea italiana. Ha iniziato ad allenare anche il secondo volteggio, fatto che la pone in lizza per una pesante medaglia ai Mondiali. Ha provato a fare il doppio dietro da ferma, segno di una grande potenza nelle gambe (è atterrata di ginocchia).

 

          ALEXIE PRIESSMAN. Fresca sedicenne, vestirà il primo body da seniores. L’anno scorso fu grande protagonista a Jesolo quando, da juniores, fece la doppietta titolo a squadre-titolo individuale oltre a conquistare il volteggio. Proprio alla tavola, suo attrezzo preferito, esprime il suo grande potenziale con un Amanar di livello assoluto. Sa mettersi in evidenza anche al corpo libero: tra i suoi elementi spicca lo Tsukahara avvitato. È campionessa nazionale di categoria e quest’anno potrebbe fare uno scherzetto a livello assoluto. Ama gli spaghetti: potrà rifarsi alla grande in questi giorni.

 

          BRENNA DOWELL. L’ultimo risultato importante risale al mese di ottobre quando vinse l’Abierto Mexicano ad Acapulco. Classe ’96 allenata da Al Fong, è elegante al corpo libero specialmente nei salti in avanti. Ha diverse difficoltà importanti alle parallele: proprio gli staggi le regalarono il secondo posto a Jesolo 2012.

          PEYTON ERNST e MARGARET NICHOLS. Sono due classe ’97, specialiste della trave, alla prima uscita internazionale.

 

GIAPPONE. Le ragazze di Shuji Sakamoto tornano in Italia dopo l’impedimento forzato dell’anno scorso causa tsunami e conseguente catastrofe nucleare. Vorranno certamente ben figurare e provare a mettere la testa davanti all’Italia, come non sono riuscite a fare ai Giochi Olimpici (azzurre settime, nipponiche ottave). Questo il quintetto nipponico: Wakana Inoue, Wakiko Ryu, Mai Murakami, Natsumi Sasada, Asuka Teramoto.

 

SVIZZERA. Il collettivo non è dei migliori, ma Zoltan e Sznezsana Jordanov possono contare sulla classe di una grande campionessa.

GIULIA STEINGRUBER. Compirà diciannove anni proprio domenica, quindi vorrà farsi un bel regalo di compleanno. Professionista integerrima, è stata quattordicesima nell’all-around olimpico, ma soprattutto terza al volteggio agli ultimi Europei. Proprio alla tavola ha strabiliato tutti durante gli ultimi Internazionali di Francia con un favoloso Tsukahara, prima di aggiudicarsi anche le parallele.

Completeranno la formazione elvetica: Jessica Diacci, l’interessante Ilaria Kaeslin, Laura Shulte, Nicole Hitz e Saria Gerbe.

 

stefano.villa@olimpiazzurra.com

(per la foto grazie a Kyla Ross Fan Page)

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Ginnastica, via al collegiale pre-Jesolo: presentiamo le juniores

Ginnastica Artistica, ecco le convocate per Jesolo!