Tour de Ski: Agreiter e De Martin le migliori, sorpresa Debertolis


Due italiane nelle prime trenta nella classifica finale e quattro azzurre entrate in zona punti in almeno una tappa. Come da programma le migliori sono state Virginia De Martin Topranin e Debora Agreiter. La 25enne del Corpo Forestale si è rivelata la più completa tra le italiane, dimostrando di essere progredita anche a skating, tecnica a lei meno congeniale. Nonostante abbia faticato parecchio nella scalata dell’Alpe del Cermis, perdendo quattro posizioni, la fondista di Padola ha chiuso la corsa a tappe al 24° posto.

Si è rivelata, invece, una delle più in palla nella Final Climb Debora Agreiter: la badiota, miglioratasi rispetto allo scorso anno quando arrivò 12esima, ha fatto registrare il nono tempo, concludendo in 22esima piazza. In una recente intervista ha dichiarato di puntare ad essere tra le migliori del circuito fra due anni. I progressi sin qui ottenuti fanno ben sperare.

Non ha terminato il Tour de Ski ma ha comunque lanciato segnali importanti Ilaria Debertolis che si è detta soddisfatta della sua prova: “Sono molto contenta di come è andata, è un periodo che sto bene e spero di continuare così! I miei obbiettivi sono sicuramente i mondiali, spero di esserci e di fare dei buoni risultati”.

La 23enne poliziotta ha raccolto i primi punti di Coppa del mondo, conquistando un 21esimo posto nella sprint a tecnica libera disputatasi in Val Mustair e sfiorando l’ingresso tra le migliori 30 nelle due tappe successive: la 15km gundersen tl Cortina-Dobbiaco e la 3km tc del giorno seguente. Risultati incoraggianti per la primierotta che ha iniziato la propria carriera agonistica nell’US Primiero e che debuttò in World Cup a Davos a fine 2011. Qualche punticino è arrivato anche per Veronica Cavallar, 24esima sul Cermis mentre è rimasta sempre lontano dalle trenta Marina Piller.

francesco.drago@olimpiazzurra.com

Lascia un commento

scroll to top