Zebre ancora sconfitte: i Blues vincono 7-14

oa-logo-correlati.png

In una partita di rara bruttezza, le Zebre incassano un altro ko immeritato, questa volta per mano dei Cardiff Blues, corsari al XXV Aprile per 7-14. Qualche passo indietro dal punto di vista del gioco per la franchigia federale, la cui grinta non è bastata in un match zeppo di errori da ambedue le parti.

L’inizio è favorevole alla squadra di Gajan, più volitivi e propositivi. Al 17′ le Zebre sfruttano a pieno una palla persa dai Blues nei 22 parmensi. Halangahu calcia lontano, nella profondità lasciata sguarnita dai gallesi; Sarto fa valere le sue doti atletiche  e arriva per primo sull’ovale – forse toccando i piedi con la linea – , lo scarico per Samuele Pace è un gioco da ragazzi e il centro deve solo schiacciare oltre la linea di meta.
Cardiff cerca di reagire, ma le fasi offensive gallesi sono inconcludenti e non hanno sbocchi. Solo un errore di Halangahu, che si vede intercettare un calcio, permette agli ospiti di marcare con il pilone Nathan Trevett.  Ceri Sweeney  non trasforma e di emozioni, nel primo tempo, non se ne vedono più. Garcia ci prova al 40′ da metà campo ma la sua lunga gittata non centra i pali.

Priva di pathos anche la ripresa. Squadre disordinate e qualche turnover di troppo su entrambi i fronti. A fare la differenza ci pensa la mischia, dalla quale scaturiscono due penalty comodi per Sweeney, che per la prima volta porta Cardiff avanti nello score. Il mediano gallese si ripete 2′ dopo, aggiungendo ulteriori 3 punti al tabellino. I padroni di casa provano ad imbastire un assalto finale, ma i Blues nascondono bene l’ovale e portano a casa una vittoria importantissima ai fini della classifica.

 

daniele.pansardi@olimpiazzurra.com

 

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top