Combinata nordica: Lukas Runggaldier, pronto per la consacrazione?

oa-logo-correlati.png

La combinata nordica italiana sta passando un ottimo momento, probabilmente destinato a crescere, grazie non solo ad Alessandro Pittin, ma anche ad altri giovani che si stanno mettendo in luce nei maggiori circuiti mondiali.

Tra questi spicca sicuramente Lukas Runggaldier, che a 25 anni potrebbe ormai essere prossimo alla stagione della consacrazione. Dopo degli ottimi risultati nella stagione 2010/2011, che l’hanno portato ad un passo dal podio nella gara dal trampolino piccolo di Seefeld e al 13esimo posto nella classifica finale di Coppa del Mondo, l’anno scorso non è riuscito a ripetersi a causa di diversi problemi avuti nel salto. Questi, infatti, gli pregiudicavano la possibilità di conquistare i piazzamenti che gli competerebbero. A Chaux-Neuve, nella prima delle tre gare vinte da Pittin, ha ottenuto il miglior risultato della sua stagione dopo una buona, anche se non ottima prova di salto. Partendo dalla 17esima posizione è riuscito a recuperare fino alla quarta piazza, dimostrando tutto il suo valore nel fondo.

Proprio su questa caratteristica si basano le prospettive per il futuro. Se l’atleta di Santa Cristina riuscisse a migliorare su questo, problematico, aspetto, instaurandosi con costanza nelle prime 25 posizioni dopo il salto, potrebbe veramente compiere un grande salto di qualità, che probabilmente gli permetterebbe di entrare nelle prime 10 posizioni finali in quasi ogni gara. Spesso tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare, ma ci auguriamo che Lukas possa veramente tornare nelle prime posizioni delle classifiche.

gianluca.santo@olimpiazzurra.com

Foto di FEDERICO MODICA

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top