Boxe: Italia Thunder sconfitti 4-1 dai Lions britannici

oa-logo-correlati.png

Primo passo falso stagionale per gli Italia Thunder di pugilato.
La selezione tricolore ha ceduto per 4-1 a Cardiff di fronte ai temibili British Lionhearts, che volano così in testa alla classifica a punteggio pieno con 6 punti. Ferma a 3, invece, la compagine del Bel Paese.

Nel primo incontro il massimo Matteo Modugno affrontava l’inglese Joseph Joyce. Il campione italiano dei professionisti, pur meno mobile rispetto all’agile ma evanescente avversario, era comodamente in vantaggio al termine delle prime tre riprese. Nella quarta, tuttavia, vedeva aggravarsi una ferita al capo subita nei round precedenti, dovendo quindi cedere al padrone di casa per KO tecnico. Il 25enne pugliese non sembra essersi ancora calato al meglio nella nuova realtà delle World Series.

Non andava meglio a Daniele Limone nei pesi gallo, travolto dal gallese Andrew Selby, il quale non ha dato scampo all’azzurro con continui cambi di guardia ed una velocità d’esecuzione impressionante. Unanime il verdetto dei giudici in favore del talento d’Oltremanica.

Sulla carta il match dei medio-massimi tra l’ungherese Imre Szello e l’irlandese Joseph Ward avrebbe dovuto rivelarsi equilibrato, nei fatti non è andata così. Il rappresentante dei Thunder, infatti, ha subito la maggiore esuberanza del più giovane avversario, cedendo tutte e cinque le riprese disputate.

Il punto della bandiera per la squadra italiana arrivava nei pesi leggeri, con il serbo Branimir Stankovic che riusciva ad avere la meglio dell’irlandese Joe Nevin al termine di un incontro accesissimo e risoltosi con verdetto non unanime in favore del pugile balcanico.

Nei medi, infine, il gallese Freddie Evans aveva la meglio sull’esperto francese Michel Tavares per split decision.

Gli Italia Thunder torneranno sul ring l’8 dicembre al Palaforum di Assago contro l’Ucraina.

federico.militello@olimpiazzurra.com

 

 

 

 

Lascia un commento

scroll to top