Basket,SerieA1: nona giornata, occhio a Cantù-Siena

oa-logo-correlati.png

La nona giornata della SerieA1 di basket vede nel posticipo del lunedi sera (ore 20.30 Rai Sport2) il piatto forte, in una sfida che mette di fronte Cantù e Siena, remake della finale di Supercoppa Italiana di quest’anno, quando furono i lombardi ad ottenere il successo e a portare a casa il trofeo. La squadra di coach Trinchieri arriva al big match con il morale a terra dopo la sconfitta casalinga in Eurolega con il Pana, che molto probabilmente ha pregiudicato il cammino verso le Top16 dei lombardi. Al Pianella Cantù cercherà un pronto riscatto e potrebbe affidarsi alla voglia di rivincita personale di Pietro Aradori, che ha lasciato in estate la Toscana per trasferirsi in maglia canturina per cercare maggior spazio e un posto nel quintetto titolare. Dall’altra parte la Montepaschi arriva in grande condizione, come dimostrano le cinque vittorie consecutive tra campionato e coppa, ultima quella di ieri sera con il Maccabi che apre le porte del passaggio del turno ai ragazzi di coach Luca Banchi, che dopo un inizio difficile sembra aver trovato la giusta alchimia in un gruppo, totalmente rinnovato dopo il mercato estivo.

La capolista Cimberio Varese ospita la Trenkwalder Reggio Emilia in un match molto interessante, perchè mette di fronte le due più grandi sorprese del campionato. I lombardi continuano nella loro perfezione e per ora sembrano imbattibili, mentre gli emiliani, dopo un difficile inizio, hanno inanellato una striscia di cinque vittorie consecutive che ha portato una squadra neopromossa a ridosso delle posizioni di vertice. Molto interessante la sfida tra due giocatori italiani, che potrebbero ritrovarsi l’anno prossimo con la maglia azzurra della nazionale: Achille Polonara, giovane stellina della Cimberio, da una parte e Andrea Cinciarini, faro e trascinatore di Reggio, dall’altra.

Poche preoccupazioni dovrebbe averle il Banco di Sardegna Sassari (reduce però dalla seconda sconfitta in Eurocup con la Stella Rossa), che affronta una Vanoli Cremona scossa dall’esonero di coach Attilio Caja. Al tecnico pavese fatale la netta sconfitta casalinga con Milano ed ora sulla panchina lombarda siede Luigi Gresta, classica soluzione interna visto il ruolo di assistente svolto fin dalla prima giornata.

A proposito di Milano, l’Olimpia è di scena a Porto San Giorgio, in casa della Sutor Montegranaro, imbottigliata nelle retrovie con appena due vittorie. L’Emporio Armani non può permettersi passi falsi, per evitare che le dirette concorrenti alla vittoria finale raggiungano già un discreto vantaggio. Difficilmente tornerà in campo Alessandro Gentile, alle prese con l’infortunio alla caviglia, mentre Scariolo potrà contare su Ioannis Bourousis rientrato alla grande in Eurolega dopo i problemi fisici che lo avevano attanagliato nelle ultime settimane.

La Brindisi scatenata delle quattro vittorie di fila è ospite della Sidigas Avellino in un match tra due squadre che hanno come primo obiettivo quello di salvarsi ed eventualmente cercare di ottenere un piazzamento d’onore in classifica, cosa che sta perfettamente riuscendo all’Enel che in questo momento è addirittura in zona playoff.

Molto interessante la sfida tra la Saie Bologna e l’Acea Roma di Gigi Datome, autore di una particolare striscia nelle gare in trasferta: infatti l’ala della nazionale da un anno non ha ancora sbagliato un tiro libero lontano dalla capitale. Chiudono il programma le sfide tra Pesaro-Casera e il posticipo della domenica sera (ore 20.30 La7d e Sportitalia2) tra l’Angelico Biella e l’Umana Venezia

 

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

foto tratta da sienanews.it

Lascia un commento

scroll to top