Basket femminile: il punto sulla quarta giornata

oa-logo-correlati.png

Quarta giornata del campionato italiano di basket femminile all’insegna dell’equilibrio e degli arrivi al fotofinish, come dimostrano le tre partite terminate con uno scarto massimo di due punti e con addirittura un supplementare, come accaduto tra Cagliari e Parma. Doveva essere anche la domenica del primo storico derby in A1 tra la Ceprini Orvieto e l’Acqua&Sapone Umbertide, ma il match è stato sospeso nell’intervallo lungo per alcune infiltrazioni d’acqua che rendevano scivoloso il parquet e quindi si è preferito smettere di giocare e rinviare l’incontro per risparmiare l’incolumità fisica delle giocatrici.

Con Umbertide rimasta ferma, salgono al primo posto in classifica insieme alla squadra umbra sia la Goldbet Taranto che la Lavezzini Parma. Le pugliesi hanno faticato tantissimo per sconfiggere il fanalino di cosa Trogylos Priolo, che dev davvero rammaricarsi per aver gettato al vento la possibilità di centrare una vittoria storica contro le campionesse d’Italia in carica. Taranto ha rimontato uno svantaggio di dieci punti negli ultimi otto minuti, con la tripla allo scadere di Giulia Gatti a sancire il successo finale per 69-68 della formazione di coach Ricchini, che in questa settiamana sarà impegnato martedi con il raduno della nostra nazionale a Parma.

Proprio nella città emiliana si festeggia il primato del Lavezzini, che espugna Cagliari (67-69)solo all’overtime e con un canestro di Francesca Zara a 88centesimi dalla fine. Il Cus paga un gioco troppo agressivo e un numero eccessivo di falli a proprio carico, come dimostrano le uscite per cinque falli nel momento chiave dle match di Goodall, Striuli e Halvarsson. Parma si affida come al solito a Kireta e Harmon, ma la protonista principale è Francesca Zara, che trascina alla vittoria le sue compagne in un finale caldissimo di partita.

Torna al successo la Famila Wuber Schio, che nonostante il risultati faccia percepire una vittoria comoda (75-53), ha dovuto faticare molto per portare a casa due preziosi punti contro Chieti. La formazione toascana aveva addirittura chiuso i primi due quarti in vantaggio, ma negli ultimi dieci minuti ha dovuto subire un vero e proprio massacro da parte delle venete. Sugli scudi la coppia play/pivot delle orange, Sottana-Lavender, quaranta punti in due e protagoniste indiscusse dell’incontro. Ottima anche la prestazione di Chiara Consolini, che con due bombe nel quarto quarto ha costruito il break decisivo a favore di Schio, che ora può concentrarsi sul match di Eurolega di mercoledi sera.

Chiudiamo il resoconto della giornata con l’importantissimo scontro salvezza tra il Club Atletico Romagna e la Pallacanestro Pozzuoli. Alla fine vincono le romagnole per 56-54 al termine di un match brutto, con tantissimi errori al tiro e con numerose palle perse. Alle campane non basta la solita grandissima prova di Yvette Moss, miglior marcatrice con 19punti, perchè il trio azzurro Crippa-Pastore-Ress firma 30 punti, decisivi per portare il primo successo in campionato all’ex Basket Faenza.

andrea.ziglio@olimpiazzurra,com

foto di francesco nonnoi

 

Lascia un commento

scroll to top