Basket: Cantù cade a Madrid, qualificazione appesa ad un filo

oa-logo-correlati.png

Terza sconfitta in Eurolega per la Mapooro Cantù, che questa volta cede sul difficile parquet del Real Madrid e vede complicarsi i piani di qualificazione alle Top16. Per centrare questo obiettivo, già molto complicato ad inizio competizione vista la difficoltà del girone, i brianzoli dovranno cercare l’impresa con il Fenerbache e andare a sbancare il campo dell’Olimpia Lubiana. Un compito davvero arduo per i ragazzi di Andrea Trinchieri, che dovranno metterci più del loro massimo per ottenere un traguardo davvero insperato dopo le prime due sconfitte.

Tornando al match di oggi il Real parte fortissimo, trascinato dal centro Begic, che stravince la lotta sotto i tabelloni con l’azzurro Marco Cusin, autore di due falli nel primo minuto di gioco. I blancos volano subito sul 10-0 e per vedere il primo canestro di Cantù bisogna aspettare addirittura quattro minuti, quando Pietro Aradori gonfia la retina con i primi punti della sua partita. La difesa dei lombardi comincia a lavorare bene e grazie anche alle triple di Markoshvili la Mapooro si riavvicina al -1, prima di essere ricacciata indietro da due bombe di Jaycee Carroll, vecchia conoscenza del nostro campionato con la maglia di Teramo.

Tra la fine del secondo quarto e metà del terzo la partita prende la direzione voluta dagli spagnoli, che infliggono un pesantissimo break di 15-2 e toccano il massimo vantaggio sul +19. Decisivi sempre Begic (doppia doppia da 15punti e 10rimbalzi) e Fernandez, mentre i brianxoli cercano di tenersi a galla e di reagire grazie ai canestri di Aradori e capitan Mazzarino. Purtroppo il margine preso dal Real è insormontabile e la squadra di Pablo Laso controlla agevolmente fino al suono dell’ultima sirena.

Cantù è arrivata ormai al punto di non ritorno ed un’ulteriore sconfitta, soprattutto in casa potrebbe scrivere la parola fine sul percorso europeo della società lombarda, comunque brava a crederci fino all’ultimo e lottare in ogni partita. Alla fine qualche volta i miracoli nello sport si realizzano e la qualificazione alle Top16 sarebbe davvero una grande impresa

Madrid: Begic 17, Fernandez e Mirotic 14
Cantù: Aradori 18, Leunen e Brooks 13

andrea.ziglio@olimpiazzurra.com

foto tratta da laprovinciadicomo.it

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top