Rugby, Pro12: il Benetton gioca solo 30′; KO a Cardiff

oa-logo-correlati.png

Esce ancora con le ossa rotte il Benetton Treviso nella quarta giornata di Pro12. All’Arms Park di Cardiff i Leoni biancoverdi non riescono a sfatare il tabù Blues, rimediando la quinta sconfitta negli scontri diretti, questa volta con il punteggio di 34-18. Una sconfitta figlia di un primo tempo giocato malissimo dai trevigiani; poco precisi e mai pericolosi in attacco e bucati troppo facilmente in difesa. I Blues dominano, trovando i primi 3 punti con Rhys Patchell dopo 10′ e la prima marcatura pesante poco dopo, al 12′, con l’estremo Fish, che sfrutta nel migliore dei modi gli errori nei placcaggi della difesa biancoverde. Kris Burton prova a riportare sotto Treviso con un penalty, ma gli uomini di Franco Smith restano fallosi e indisciplinati. L’antifona è chiara ed infatti al 31′ Patchell con un gran passaggio lancia nei 5 metri Roberts che va a marcare la seconda meta, chiudendo il primo tempo sul 17-3.

L’inizio del secondo tempo non sembra migliore e Patchell allunga ulteriormente realizzando un penalty dopo 3′; ma Treviso comincia a uscire dal profondo letargo del primo tempo e torna la squadra che aveva sfiorato la vittoria settimana scorsa. I biancoverdi sfiorano due volte la meta con Botes e Zanni, ma entrambi vengono tenuti alti seppur oltre la linea di demarcazione. Ma la meta è nell’aria e Robert Barbieri, pochi minuti dopo, è bravissimo a resistere a diversi placcaggi e a schiacciare oltre la linea. Al 66′ Burton porta a -7 il Benetton un penalty, ma quando Treviso sembrava pronto a riacciuffare la partita, Tovey approfitta di un mancato intercetto di McLean e si invola indisturbato verso la linea di meta. 27-13 e colpo del KO per il Benetton che, trova ancora la forza per reagire, siglando la seconda meta ancora con Barbieri. Burton non trasforma e si va sul 27-18 a 8′ dalla fine. I Blues, però, non concedono l’assalto finale ai Leoni e con l’orgoglio vanno a prendersi anche il punto di bonus con la meta di Ma’afu a tempo ormai scaduto, fissando il punteggio sul 34-18.

Un passivo forse troppo ampio per come il Benetton ha saputo reagire nella ripresa; resta, però, il bruttissimo primo tempo, che costa caro se si gioca a questi livelli. Terza sconfitta quindi per Treviso il quale rimane a 5 punti e scivola al penultimo posto, mentre i Cardiff salgono al secondo posto dietro gli Scarlets, prossimi avversari proprio dei biancoverdi.

Foto: benettonrugby.it

 

daniele.pansardi@olimpiazzurra.com

Tag

Lascia un commento

Top