Brasile che chock! Via alle finali di World League

La sorpresa che non ti aspetti. L’avvio che lascia a bocca aperta. I fabolosi del Brasile pallavolistico cadono con un secco 3 a 0 ai piedi dell’ormai barcollante Cuba, che finalmente dà segnali di risveglio. A Sofia (Bulgaria), nella prima giornata delle finals di World League, i verdeoro sono stati letteramente schiacciati dai caraibici che hanno dominato in ogni fondamentale e, soprattutto, con una percentuale difensiva assai invidiabile. Ci si aggiungano poi i 15 punti del capitano Leon e i 12 di Cepeda, i bei 10 muri messi a segno, i 26 errori complessivi dei sudamericani e il gioco è fatto. Era un Brasile in formazione tipo (Lucas, Bruno, Dante e Leandro hanno giocato praticamente tutto l’incontro) ma ha probabilmente risentito di una condizione fisica non al top e dell’esuberanza degli isolani che sono arrivati qui di slancio dopo la qualificazione ottenuta nello scorso weekend, oltre che dell’assenza del grande Giba, il capitano di mille battaglie che è rimasto in panchina per tutto il match. Oggi per i carioca si decidono le sorti del torneo: serve una vittoria (e possibilmente con ampio margine) sulla Polonia per poi sperare nelle semifinali. Una sconfitta li eliminerebbe dalla competizione. Da ricordare, inoltre, che i cubani sono fuori dall’Olimpiade…

 

Nell’altra pool scendevano in campo i padroni di casa contro la Germania. Un incontro tiratissimo ed equilibrato che si è risolto ai vantaggi del quarto set in favore dei bianco-rosso-verdi (3-1): dopo aver perso il primo parziale Aleksiev ha tirato fuori la rabbia giusta che lo ha portato a guidare i compagni con 23 punti con l’aiuto del solito Sokolov. Benissimo a muro (17 punti) che è stato sullo stesso livello di quello solido di Bjorn e Bohme. I tedeschi cercheranno riscatto nel pomeriggio contro i campioni olimpici degli Stati Uniti: una sconfitta li eliminerebbe dal torneo.

Assente il grande Kazinsky che si spera possa essere recuperato per Londra dove sarà chiamato a giocare anche contro l’Italia nella seconda giornata. Gli azzurri, infatti, sono molto interessati agli sviluppi di questa World League visto che incontreranno nella pool Bulgaria e Polonia e poi c’è il rischio di affrontare nei quarti una tra USA, Brasile e Germania. Ricordiamo che la Russia ha mancato l’accesso alla Final Six e non potrà difendere il suo titolo.

 

stefano.villa@olimpiazzurra.it

(foto da FIVB)

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Aleksiev assenti Dante Giba Leon Lucas

ultimo aggiornamento: 05-07-2012


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tornano le titolari ma l’ItalVolley va ko

Settebello: i 14 per le Olimpiadi di Londra