Volley, SuperLega – 12^ giornata: Civitanova allunga in testa! Trento batte Monza al tie-break, Modena espugna Piacenza

Juantorena-Civitanova-Pier-Colombo.jpg

La dodicesima giornata di SuperLega ha regalato spettacolo e offerto i primi verdetti stagionali quando manca un solo turno al termine del girone d’andata.

Civitanova, Trento, Modena e Perugia si sono qualificate ai quarti di finale della Coppa Italia. La Lube ha allungato in vetta alla classifica: ora ha due punti di vantaggio sui vicecampioni d’Europa che sono stati costretti al tie-break da Monza. I Campioni d’Italia rimangono a tre lunghezze di distacco dalla capolista e potranno agganciarla vincendo lo scontro diretto in programma settimana prossima. Nel primo pomeriggio i Block Devils di Ivan Zaytsev avevano invece demolito Verona blindando la quarta posizione, a sei punti dal primo posto.

 

Civitanova rimane saldamente al comando della classifica e allunga sulle immediate inseguitrici. La Lube ha sconfitto Molfetta approfittando della giornata di grazia di un super Tsvetan Sokolov (20 punti, 6 aces) e del top scorer Osmany Juantorena (21 punti), autore della solita prestazione sopra le righe che ha permesso ai ragazzi di Blengini di sbrigare la pratica pugliese nonostante la solita verve di Giulio Sabbi (22, sempre capocannoniere della SuperLega).

Sono stati i 13 aces e le 7 stampatone a far volare i marchigiani che hanno infilato l’undicesima vittoria stagionale, rimanendo imbattuti di fronte al proprio pubblico dell’Eurosuole Forum e presentandosi così nel miglior dei modi allo scontro diretto finale contro Modena che varrà il titolo di Campioni d’Inverno.

Molfetta, invece, incappa nel secondo stop consecutivo e nell’ultima giornata del girone d’andata dovrà lottare con le unghie e con i denti per qualificarsi alla Coppa Italia.

 

Modena vince l’attesissimo derby con Piacenza, big match di giornata tra terza e quinta della classe. I Campioni d’Italia temevano parecchio la trasferta sul campo dei biancorossi, hanno temuto il peggio nei due set centrali ma si sono definitivamente sciolti quando hanno vinto il terzo per 33-31. I Canarini rimangono a tre punti di distanza da Civitanova e potranno giocarsi il primo posto in classifica settimana prossima, nello scontro diretto che chiuderà il girone d’andata.

I ragazzi di Piazza si sono fatti trascinare da un Luca Vettori in formato mastodontico, autore di 25 punti (4 aces, 2 muri), iper attivo e aggressivo in un incontro di cartello. Questa volta l’opposto ha saputo fare la differenza al pari dell’altra stella Earvin Ngapeth (21, 3 muri) entrambi serviti al meglio da Santiago Orduna che ha mandato in doppia cifra anche Nemanja Petric (13).

Piacenza, invece, incappa nella seconda sconfitta nelle ultime dieci partite giocate e dovrà difendere la quinta piazza. Non sono bastati i 21 punti di Hernandez.

 

Trento ha dovuto sudare le fatidiche sette camicie per avere la meglio sull’arrembante Monza, brava a trascinare i dolomitici al tie-break. I ragazzi di Lorenzetti, però, hanno stretto i denti e sono tornati al successo dopo due sconfitte consecutive che erano costate il primo posto in classifica. Ora, però, la Diatec ha due lunghezze di svantaggio da Civitanova ma può ancora laurearsi Campione d’Inverno se dovesse vincere l’ultima partita del girone d’andata e la Lube dovesse perdere contro Modena.

Simone Giannelli ha sfruttato al meglio la vena di capitan Filippo Lanza, top scorer da 17 punti ma ha giocato tanto anche con i centrali Daniele Mazzone (11) e Sebastian Solé (14, 4 muri). Doppia cifra anche per Gabriele Nelli (11) sostituito però in corsa da Jan Stokr (6) e Tine Urnaut (13).

Con questo punto Monza aggancia Verona al sesto posto in classifica, si qualifica matematicamente agli ottavi di finale di Coppa Italia e conquista un altro punto prezioso con una big dopo aver espugnato il PalaPanini di Modena.

 

Vibo Valentia infila la quinta vittoria stagionale e sale all’ottavo posto in classifica! I calabresi, trascinati da Michalovic (19) e Barreto (15), sconfiggono Ravenna a cui non sono bastati il solito Torres (16) e il rientro di Lyneel. I giallorossi, però, rimangono ancora in corsa per qualificazione alla Coppa Italia e hanno due lunghezze di vantaggio su Latina e Milano che, nello scontro tra fanalini di coda, si sono divisi la posta in palio: successo dei laziali con i 18 punti di Maruotti e i 16 di Penchev, non ha giocato Fei mentre dall’altra parte della rete non sono state sufficienti le 28 marcature di Sasha Starovic, top scorer assoluto della dodicesima giornata di SuperLega.

 

Di seguito tutti i risultati dettagliati della dodicesima giornata di SuperLega e la classifica generale del massimo campionato italiano di volley maschile:

Cucine Lube Civitanova vs Exprivia Molfetta               3-1 (25-15; 22-25; 25-20; 25-17)

Diatec Trentino vs Gi Group Monza                    3-2 (25-18; 25-22; 22-25; 16-25; 15-11)

Calzedonia Verona vs Sir Safety Conad Perugia                    0-3 (13-25; 23-25; 14-25)

Revivre Milano vs Top Volley Latina                2-3 (25-22; 23-25; 25-21; 19-25; 9-15)

LPR Piacenza vs Azimut Modena               1-3 (19-25; 29-27; 31-33; 22-25)

Biosì Indexa Sora vs Kioene Padova              3-2 (18-25; 25-15; 25-27; 25-20; 19-17)

Tonno Callipo Vibo Valentia vs Bunge Ravenna            3-1 (25-22; 28-26; 20-25; 28-26)

 

# SQUADRA PUNTI PARTITE GIOCATE PARTITE VINTE
1. Civitanova 31 12 11
2. Trento 29 12 10
3. Modena 28 12 10
4. Perugia 25 12 9
5. Piacenza 21 12 8
6. Verona 19 12 6
7. Monza 19 12 6
8. Vibo Valentia 15 12 5
9. Padova 14 12 4
10. Sora 11 12 4
11. Ravenna 11 12 3
12. Molfetta 11 12 3
13. Latina 9 12 3
14. Milano 9 12 2

 

Lascia un commento

Top