Judo, Grand Prix Tashkent 2016: tre successi per i padroni di casa uzbeki

Judo-Gulnoza-Matniyazova-EJU.jpg

Seconda giornata di combattimenti al Grand Prix di Tashkent: sui tatami della capitale uzbeka, hanno combattuto le quattro categorie di peso intermedie.

73 KG UOMINI

La categoria 73 kg ha regalato una tripletta ai padroni di casa uzbeki, ma a vincere non è stato il favorito Gyosjon Boboev, bensì Mirzahid Farmonov, che si è imposto con un waza-ari al golde score ai danni del più quotato connazionale. Il tris uzbeko è stato completato da Muso Sobirov, mentre il promettente russo Uali Kurzhev si è preso l’altra medaglia di bronzo.

-73 kg
1. FARMONOV, Mirzahid (UZB)
2. BOBOEV, Giyosjon (UZB)
3. KURZHEV, Uali (RUS)
3. SOBIROV, Muso (UZB)
5. HEYDAROV, Hidayat (AZE)
5. ZHUMAKANOV, Yeldos (KAZ)
7. HOJAK, Martin (SLO)
7. SHOMURODOV, Sarvar (UZB)

81 KG UOMINI

Se il numero uno Shakhzodbek Sabirov si è dovuto accontentare di un deludente settimo posto, l’Uzbekistan ha trovato il successo con il sorprendente Davlat Bobonov, che in finale si è imposto per yuko sul giapponese Hayato Watanabe. Sul terzo gradino del podio sono saliti l’azero Rufat Ismayilov ed il montenegrino Srđan Mrvaljević.

-81 kg
1. BOBONOV, Davlat (UZB)
2. WATANABE, Hayato (JPN)
3. ISMAYILOV, Rufat (AZE)
3. MRVALJEVIC, Srdjan (MNE)
5. MAKHAMBETOV, Arman (KAZ)
5. SAFARLI, Afig (AZE)
7. SABIROV, Shakhzodbek (UZB)
7. ZOLOEV, Vladimir (KGZ)

63 KG DONNE

Un waza-ari ha regalato la medaglia d’oro alla russa Daria Davydova, che in finale ha avuto la meglio sulla testa di serie numero uno del torneo, l’esperta croata Marijana Mišković Hasanbegović. Sul gradino più basso del podio troviamo, invece, la bielorussa Daniela Kazanoi e la slovena Andreja Leški.

-63 kg
1. DAVYDOVA, Daria (RUS)
2. MISKOVIC HASANBEGOVIC, Marijana (CRO)
3. KAZANOI, Daniela (BLR)
3. LESKI, Andreja (SLO)
5. IBRAGIMOVA, Mukhayyo (UZB)
5. MARTIN, Hannah (USA)
7. TAVASHAROVA, Shodiya (UZB)
7. ZIYAEVA, Gulnoza (UZB)

70 KG DONNE

Pronostici pienamente rispettati in questa categoria, dove la ventiduenne padrona di casa Gulnoza Matniyazova, numero uno del seeding, si è imposta in finale sulla testa di serie numero due, la slovena Anka Pogačnik, che si è arresa solamente ad un waza-ari dopo un minuto e mezzo di golden score. Medaglie di bronzo alla russa Iana Dibrina ed alla kazaka Aelita Chsherbakova.

-70 kg
1. MATNIYAZOVA, Gulnoza (UZB)
2. POGACNIK, Anka (SLO)
3. CHSHERBAKOVA, Aelita (KAZ)
3. DIBRINA, Iana (RUS)
5. ALIBOEVA, Vasila (UZB)
5. SAIDOVA, Umida (UZB)
7. ISMATULLAEVA, Sangina (UZB)

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: EJU

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top