Ciclismo, Mondiali Doha 2016: una vasta gamma di outsiders. Coppia francese, Kristoff e Groenewegen fanno paura

Kristoff-Pier-Colombo.jpg

-4. Manca pochissimo alla prova più attesa dell’anno per quanto riguarda il ciclismo su strada: in quel di Doha (Qatar) domenica i professionisti maschili si giocano il titolo mondiale. Possibilità per i migliori velocisti internazionali visto il percorso tutt’altro che duro: ieri siamo andati ad illustrarvi la lista dei favoriti, oggi parleremo dei tantissimi outsiders.

Dopo tanti anni nell’anonimato, questo potrebbe essere il Mondiale della Francia: i transalpini non vanno sul podio iridato addirittura da Madrid 2005, ma in Qatar hanno addirittura due carte da giocarsi. Gli ex compagni rivali Nacer Bouhanni e Arnaud Démare dopo essersi divisi nel World Tour (correvano entrambi per la FDJ, ma per problemi di convivenza Bouhanni è dovuto passare alla Cofidis) si ritroveranno con la maglia della nazionale. Due volate diverse? Molto probabile, ma il podio non sembra essere così distante. Démare soprattutto fa paura a tanti: vincere una Milano-Sanremo non è da tutti.

Mark Cavendish ha stupito tutti al Tour de France: Cannonball è risorto con quattro splendide vittorie al cospetto dei migliori sprinter del pianeta. Le medaglia su pista a Rio ha dato ulteriore fiducia, ma in questo finale di stagione sta arrivando un leggero calo di forma. Come sarà la sua prova Mondiale? Riuscirà a ripetere il capolavoro di Copenaghen?

Due degli uomini citati più volte in questa vigilia mondiale sono Alexander Kristoff e Dylan Groenewegen. Uno norvegese, l’altro olandese, entrambi con delle eccellenti squadre pronte a mettersi al loro servizio in vista della volata conclusiva. Sembrano essere battuti dai vari Kittel, Greipel e Sagan in uno sprint normale, ma i più di 250 chilometri da percorrere con caldo e vento potrebbero cambiare tutte le carte in tavola. Dovesse arrivare un gruppetto ristretto, le loro chance salirebbero in men che non si dica.

Italia, Spagna, Belgio, Australia: quattro nazionali organizzate benissimo su ogni tipo di percorso mondiale, non sembrano però essere pronte in terra qatariota a creare difficoltà ai migliori velocisti al mondo. Elia Viviani e Giacomo Nizzolo per la squadra di Davide Cassani, Juan Josè Lobato per gli spagnoli, l’esperto Tom Boonen per i belgi e il giovane Caleb Ewan per gli aussie sono i nomi più attesi per provare a sbaragliare il campo. Servirà però una giornata al top, oltre che un po’ di fortuna e, ovviamente, tanta tanta bravura.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Pier Colombo

Lascia un commento

Top