Rugby, Pro12: gli Ospreys sommergono la Benetton in un match senza storia

Benetton-Treviso-Rugby-Profilo-twitter-Benetton-e1473861437837.jpg

Al Liberty Stadium di Swansea, questa sera è andata in scena la gara tra gli Ospreys e la Benetton Treviso. I gallesi hanno letteralmente spazzato via la franchigia italiana col punteggio (pesantissimo) di 64-10.

Dopo quindici minuti di sostanziale equilibrio, cambia il punteggio grazie a due calci di punizione: è 3-3. Qualche minuto e gli Ospreys trovano la prima meta di giornata che porta la firma del secondo centro Ben John (trasformazione di Davies). I padroni di casa insistono e, così, dilagano: arrivano le mete di Sam Perry, Jeff Hassler e Dan Evans. Benetton sommersa.

La seconda frazione vede ancora i gallesi fare il gioco. Al 45’ Dafydd Howells trova lo spunto sulla sinistra per andare a mettere a segno altri cinque punti. Il vantaggio degli Ospreys aumenta a dismisura complice anche un cartellino giallo comminato dall’arbitro Linton a Luca Bigi che lascia la Benetton in quattordici uomini. Se prima, per i gallesi, il match era in discesa, ora è come se giocassero soli. Altro giallo per la Benetton, stavolta a Ian McKinley: conseguente meta tecnica e tabellone che dice 43-3 per i gallesi. Oramai è pura accademia degli Ospreys: vanno in meta Keelan Giles (61’), Ma’afu Fia (66’), Alun Wyn Jones (70’). A 60’’ dal termine dalle gara, la meta della bandiera segnata Dean Budd e la relativa conversione di McKinley.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter Benetton Treviso

Lascia un commento

Top