Hockey su ghiaccio, Preolimpico Oslo 2016: troppa Norvegia per l’Italia, 4-1 e addio Pyeongchang 2018

Italia-norvegia-preolimpico-hockey-ghiaccio-oslo-2016-foto-carola-semino-per-OA-3.jpg

Il sogno olimpico è definitivamente tramontato: Norvegia batte Italia 4-1 e rimane in piena corsa per la qualificazione a PyeongChang 2018 che si deciderà domenica nel match conclusivo del girone di Oslo contro la Francia, oggi brillantemente vincitrice contro il Kazakistan per 4-1. Il Blue Team di Stefan Mair, invece, conferma il suo gap fisico e tecnico e chiuderà la propria avventura il 4 alle 11.30 contro i gialloblu senza più nulla da chiedere alla classifica.

A difendere la gabbia non c’è l’ottimo Andreas Bernard neutralizzatore dei transalpini, bensì il neo acquisto dell’Asiago Frederic Cloutier, esperto goalie di origine canadese. La Norvegia dell’NHLer Mats Zuccarello, stella dei New York Rangers, è però troppo superiore. Gli azzurri rimangono sterili nel powerplay – due superiorità numeriche mal gestite nel primo periodo – e al 20′ sono già sotto di due reti, messe a referto da Olimb (sottomisura) e Kristiansen (deviazione vincente con Scandella in panca puniti).

Tuttavia gli scandinavi non chiudono la gara e a metà incontro Traversa trova il guizzo vincente per riaprire i giochi. Si decide tutto nel terzo e ultimo drittel, ma il sogno azzurro dura poco perché da un bastone alto di Simon Kostner nasce il powerplay che porta al 3-1 di Holos e da una penalità-partità di Anton Bernard il definitivo poker firmato da Martinsen. L’Italia si arrende.

Italia-Norvegia 1-4 (0-2, 1-0, 0-2)
Reti: 08’35” Olimb (0-1), 18’39” Kristiansen PP (0-2), 34’51” Traversa (1-2), 51’26” Holos PP (1-3), 57’51” Martinsen PP (1-4).
Tiri: 13-35 (4-16, 6-7, 3-11)
Penalità: 31′-14′

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto: dalla nostra inviata Carola Semino

Lascia un commento

Top